Travel | April 12, 2023

How Alberghi Diffusi Turn Villages Into Hotels

Originating in Italy, “scattered hotels” turn alleyways into hallways and piazzas into living rooms

Corippo

The tightly stacked dwellings of Corippo are so close together they appear two-dimensional. 

Susan Portnoy

Switzerland’s Verzasca Valley, in the Italian-speaking canton of Ticino, is renowned for its emerald-green river flowing past miles of winding canyons, lofty peaks and forests as dense as broccoli. Corippo, a tiny 800-year-old hamlet of handcrafted stone homes, rises nearly 2,000 feet above the valley floor. The tightly stacked dwellings are so close together they appear two-dimensional.

In June 2022, Corippo became the home of Switzerland’s first certified albergo diffuso . Directly translated as “widespread hotel” or “scattered hotel,” the lodging is part of a multiyear plan to preserve and revitalize the medieval village hit hard by depopulation––its inhabitants emigrating to other parts of the world in search of a better life.

“Records for Corippo date back to the 1200s,” says Marco Molinari, president of the Corippo Foundation 1975, the preservation organization responsible for creating Corippo Albergo Diffuso. “At its peak in the 1850s, 315 poor farmers and their families” traversed its narrow stone pathways. “Today, there are only ten full-time residents.”

How Alberghi Diffusi Turn Villages Into Hotels

Corippo’s new albergo diffuso consists of ten cozy rooms spanning five restored residences. Adjacent to the main piazza is a terraced osteria (restaurant) with sweeping canyon views that doubles as a lobby. Distinctive architectural details, such as original exteriors and dimensions, were preserved using local materials.

Beyond Corippo’s historical significance and ideal landscape for outdoor activities, its appeal is its sense of solitude. Locarno’s promenade of boutiques and cafes and Lugano’s art museums and galleries are less than an hour away, but the hamlet is peaceful.

“We hope that our guests take advantage of the deep calm that reigns here,” says Désirée Voitle, who manages Corippo Albergo Diffuso’s operations. Her husband, Jeremy Gehring, oversees the kitchen and is the osteria’s chef, serving fresh gourmet cuisine from south of the Alps.

How Alberghi Diffusi Turn Villages Into Hotels

New to Switzerland, the albergo diffuso style of accommodation originated in Italy, inspiring offshoots throughout Europe. Giancarlo Dall’Ara is president of the Alberghi Diffusi National Association and the concept’s mastermind. “Albergo diffuso is an Italian hospitality model that is 50 percent hotel and 50 percent small-village development,” the Rimini native explains. The approach restores a network of abandoned dwellings as guest accommodations, providing the immersive cultural experience of a bed and breakfast combined with a modern hotel’s reliability, quality and services. Alleyways become metaphorical hallways, and piazzas become living rooms.

The seeds of his vision originated on a trip to Carnia, an alpine setting with seven centuries-old valley communities in the Friuli Venezia Giulia region of northeastern Italy. It was 1982, six years after an earthquake practically leveled dozens of villages, and Dall’Ara, a fresh-faced hospitality-marketing consultant, was there to develop a tourism strategy. “It was a big surprise to see small villages with so few people,” Dall’Ara recalls. “All the houses were restored very well, but they were empty. Most of the inhabitants had moved away.” Building new hotels in tiny hamlets didn’t make sense. He knew the abandoned dwellings were key, but how best to use them was the question.

“Nature and the landscape were the most important attractions,” says Dall’Ara, so he first considered agriturismo , often called “farm stays”––privately owned properties offering beautiful views, local fare and hands-on experiences showcasing how and what the farm produces. But it was António Ferro’s pousadas of Portugal that intrigued him most.

How Alberghi Diffusi Turn Villages Into Hotels

In the 1940s, Ferro, Portugal’s chief propagandist, established a string of government-owned pousadas or inns. ( Paradores in Spain and Puerto Rico are similar.) Ferro emphasized Portuguese culture in contrast to modern hotels of the day. Each inn reflected its location and heritage with traditional decor, cuisine and amenities, often occupying storied buildings like palaces or castles .

Ferro “understood that if you want to promote an area, you must have something original,” says Dall’Ara. “Visitors must know that they have only one place to go if they want to have that particular experience.” Pousadas became an internationally recognized Portuguese brand attracting travelers worldwide.

Dall’Ara believed Italy’s struggling communities and tourism industry needed an Italian interpretation.

The broad strokes of an albergo diffuso are simple. There’s no new construction. Recycling a network of vacant properties is historically relevant and responsible. Other conditions require one of the buildings to be a reception area or restaurant in the town center to encourage visitors to connect with the community. Guest quarters should be within 650 feet of the lobby for easy access. A single entity needs to manage the property to deliver consistent operations and concierge support, and if additional services are needed, the organization has to work with locals to develop those opportunities. For example, the managers of Corippo Albergo Diffuso hired a local artisan to make shampoo and conditioner for guest use, which they also sell.

Dall’Ara presented the idea at numerous conferences and to several municipalities for whom he consulted. The industry responded enthusiastically, but it would take years to realize. “Albergo diffuso was always a beautiful idea to suggest, but when someone in the industry asked, ‘Can I visit one?’ I’d say, ‘You must open it first,’” he recalls.

It was Guglielmo Macchiavello, an architect specializing in restoring historical centers, who took on the project. Based in Bosa, Sardinia, Macchiavello takes pride in “restoring and recovering old houses steeped in traditional values,” he says. But a “second crucial element” inspired the architect. “Through this form of hospitality, it is possible to entertain guests by telling the stories of the houses, the stories of the town … communicating how many ancient flavors can be found in the traditional dishes … and in the wines that will accompany them,” he says. “The albergo diffuso is like our home when we invite and welcome friends.”

How Alberghi Diffusi Turn Villages Into Hotels

However, there was a catch. Before Macchiavello could move forward, the regional government needed to draft a legal classification recognizing the model’s operating structure. Macchiavello and Dall’Ara lobbied together, passing the classification in 1998. In 2002, Macchiavello’s Corte Fiorita became Italy’s first albergo diffuso. Now under new management, the Bosa hotel has beautifully appointed rooms with soaring ceilings in five pastel-colored residences built in the 1600s. In 2008, Macchiavello opened Villa Asfodeli in Tresnuraghes, roughly 6.5 miles south of Bosa. The restored 1920s Art Nouveau villa and two homes from the early 1800s feature 28 spacious rooms with views of the old city, tranquil gardens and a swimming pool overlooking the sea.

Italy’s interest in alberghi diffusi soared, resulting in scores of hotels following Corte Fiorita’s lead.

“Regions have full autonomy in terms of lawmaking and financing,” says Maria Elena Rossi, marketing and promotion director for the Italian National Tourist Board. Regarding tourism, “there are 21 regions … each with different legislation and quality standards.”

That means hotels calling themselves albergo diffuso may not adhere to Dall’Ara’s criteria. According to the International Alberghi Diffusi Association, only 150 are certified. For Dall’Ara, the critical characteristic of a “true” albergo diffuso is the combination of accommodation and small-town development. For this reason, many alberghi diffusi work in concert with government programs or preservation initiatives.

“I think this is one of the great achievements of the association [of alberghi diffusi],” says Rossi. “That [the albergo diffuso model] is recognized as a hospitality model provides opportunities for [government] funding for infrastructural refurbishment, improvement and building services.”

In recent years, countries around the world have introduced alberghi diffusi. In 2015, Yakage-ya Inn and Suites debuted in Yakage, in Japan’s Okayama prefecture, a common stopover point for feudal lords and their coterie along Sanyo Road in the Edo period (1603-1868). The inn features several restored structures of a private residence more than 200 years old. Germany’s Franconia wine district welcomed Albergo Diffuso Mainbernheim in 2020. Behind the town of Mainbernheim’s medieval walls, rooms occupy a 1900s farmhouse, a 1500s historic inn, a 1400s abode of a military governor and a 1700s home of a wine merchant.

Drone view of Kruja Castle

Kruja Albergo Diffuso , the first in Albania, opens in May 2023 within the confines of Kruja Castle, overlooking the city of Kruja, 22 miles from Tirana. The fortress, built in the fifth and sixth centuries, includes roughly 30 traditional homes––many occupied for generations. Thirteen guest rooms will occupy three restored buildings rebuilt in the early 1900s. Nine guest quarters are housed in the same location as the hotel’s reception and restaurant. Two to three more properties featuring ten additional rooms, a museum and an open-air bar will follow by year’s end. The hotel will also manage Albania’s oldest hammam , or public bath, from the 15th century.

Kruja Albergo Diffuso’s owner, Olsi Pengili, says visitors will be immersed in local arts and culture. “There’s an Indigenous population with inherited traditions and customs inhabiting the city,” he says. “Some ladies practice crafts near their homes, like carpet-making or traditional embroidery.” Cultural monuments such as the National Historical Museum, a medieval church and the Fatih Mosque are nearby.

Guests stay in “structures designed for residents,” Dall’Ara says, next to other homeowners “to live the lifestyle of a place, not as a tourist but as if they are temporary residents.”

Mario Demartino and his wife, Simona Tavassi, who live in northern Sardinia, echo Dall’Ara’s point. The couple has returned to Villa Asfodeli four times and found the albergo diffuso served as a bridge connecting them to the community. “If you go in the restaurant there, it’s a family that runs the place, it’s not impersonal,” says Demartino. “They welcome you. They look after you in a different way because they realize that you are foreigners––a more helpful, warmer way. It’s very fun. It’s beautiful.”

Google “albergo diffuso” or “scattered hotel” and you will find results in Croatia, Spain, France, Sri Lanka and beyond. Are they all the real deal, technically speaking? It’s hard to say. There is no trademark to enforce.

“I accept this situation,” Dall’Ara acknowledges. “I say we gave them the Italian experience, something that can help with their situation a little bit.” The success of the model is primarily anecdotal.

Though it’s a fledgling business, Corippo Albergo Diffuso shows promise. Bookings are strong in season, from now through October, and the osteria enjoys a local following. Lunch is particularly busy, catering to travelers exploring the valley, and the town is growing. Jeremy, Désirée and their toddler, Ernesto, are new residents. Their son is the first child to live in Corippo in over 50 years.

Get the latest Travel & Culture stories in your inbox.

404 Not found

To read this content please select one of the options below:

Please note you do not have access to teaching notes, building a business model for a new form of hospitality: the albergo diffuso.

International Journal of Contemporary Hospitality Management

ISSN : 0959-6119

Article publication date: 20 August 2019

Issue publication date: 13 January 2020

In recent years, tourists have become more interested in discovery the authenticity of a destination. The albergo diffuso (AD) is a response to this new requirement of tourist experience. The AD indeed is based on an accommodation solution with rooms distributed in various buildings across a village. The purpose of this study is to analyze the AD business model supporting the development of this emerging business opportunity in the accommodation industry.

Design/methodology/approach

The research is conducted with a multiple case study approach, collecting data from different sources such as semi-structured interviews and archival research. The cases are all located in Italy where the AD was applied for the first time.

The AD business model is based on business idea, value creation and innovation. The business idea is based on the aim to contribute to the renaissance of a village with an emotional link between the entrepreneur and the village. Regarding the value creation, the AD is a form of accommodation that offers more than a hotel experience. The tourist can live like a resident and experiencing local traditions and culture. The innovation is indeed related to the services that are totally different from a traditional hotel.

Originality/value

Considering the previous studies, this research tries to fill the gap concerning the necessity to define the characteristics of the AD business model and to understand the key elements at the base of this hospitality approach.

  • Business model
  • Hospitality
  • Albergo diffuso

Fissi, S. , Romolini, A. and Gori, E. (2020), "Building a business model for a new form of hospitality: the albergo diffuso", International Journal of Contemporary Hospitality Management , Vol. 32 No. 1, pp. 307-323. https://doi.org/10.1108/IJCHM-01-2019-0047

Emerald Publishing Limited

Copyright © 2019, Emerald Publishing Limited

Related articles

We’re listening — tell us what you think, something didn’t work….

Report bugs here

All feedback is valuable

Please share your general feedback

Join us on our journey

Platform update page.

Visit emeraldpublishing.com/platformupdate to discover the latest news and updates

Questions & More Information

Answers to the most commonly asked questions here

business plan albergo diffuso

Albergo Diffuso: che cos’è e come funziona per i proprietari

' src=

Cerchi più informazioni sugli Alberghi Diffusi? In questo articolo cercheremo di analizzare insieme questo particolare tipo di struttura e i suoi punti di forza.

In che cosa consiste un Albergo Diffuso? È un tipo di business che potrebbe fare al caso mio? A quali rischi ed opportunità andrei incontro?

Ecco solo alcune delle domande alle quali cercheremo di dare una risposta. Buona lettura!

Non vedi il modulo per scaricare il nostro business plan? Clicca qui .

Cos’è l’Albergo Diffuso

L’ Albergo Diffuso (o Hotel Diffuso) rappresenta un modello ricettivo “rivoluzionario”, ideato dal professor Giancarlo Dall’Ara, esperto e docente di marketing turistico.

A differenza di un normale hotel o di una casa vacanze , si tratta di un concept che punta alla valorizzazione del territorio e si contraddistingue per avere i propri elementi (unità abitative, camere, ecc.) dislocati in punti diversi dello stesso nucleo urbano e in strutture diverse.

hotel diffuso

Con l’aggettivo “diffuso”, si vuole sottolineare l’orizzontalità di questo modello, opposto all’immagine degli alti edifici in cui sono situati gli alberghi tradizionali. I servizi offerti, in realtà, sono pressoché gli stessi, ma la la hall e la reception potrebbero trovarsi in una piazza o in un caffè, anziché in un salone imponente .

Per capire come funziona un Albergo Diffuso, è necessario spostare il focus solo sull’Italia. È, infatti, un “prodotto” totalmente italiano il cui nome non viene tradotto nelle altre lingue. È molto apprezzato, soprattutto dai turisti stranieri, pur non avendo ancora preso formalmente piede al di fuori del nostro Paese.

Dove può funzionare l’albergo diffuso

L’albergo diffuso viene ideato per garantire una presenza ricettiva anche in quei centri piccoli o piccolissimi, spesso dotati di interessanti vestigia storiche o artistiche, dove la costruzione di un hotel “classico” andrebbe a snaturare il contesto abitativo e culturale. Si tratta, ovviamente, anche di un sistema per ristrutturare case e ambienti che altrimenti non verrebbero utilizzati o per i quali, magari, non verrebbero rispettate le caratteristiche di tipicità locale.

Il concetto di albergo diffuso è stata una grande innovazione e appartiene di fatto all’Italia perché solo da noi vi sono le caratteristiche per impostarlo: paesi o villaggi dotati di valore artistico, storico o paesaggistico, grosse limitazioni alle nuove costruzioni, volontà di rispettare il territorio e di fornire una vacanza esperienziale. Senza considerare che l’albergo diffuso permette di creare un indotto di cui va a beneficiare tutto il paese o la località, con richiesta di personale per la reception, per le pulizie, lavanderie e manutentori, giardinieri, ecc.

L’albergo diffuso può quindi funzionare bene se hai più case o appartamenti a disposizione in uno stesso piccolo centro abitato, possibilmente nel raggio di massimo 200-300 metri. Non occorre che le abbia tutte tu, naturalmente: puoi metterti in società con qualcun altro che le ha. Non funziona con i centri disabitati perché è essenziale che il visitatore si senta calato nella vita quotidiana del paese, trovandosi a dimorare a fianco dei “veri” abitanti del luogo e seguendone, in buona parte, i ritmi giornalieri. In pratica, a voler ben vedere, non si tratta forse di molteplici piccole case vacanza accomunate dalla vicinanza e da una gestione alberghiera? Non per niente l’albergo diffuso viene anche definito come l’unione di diverse camere/case.

Se poi le strutture che hai a disposizione sono tipiche o caratteristiche della zona, tutto acquista un valore aggiuntivo, in quanto ti sarà più facile pubblicizzare questa tipologia abitativa nel tuo sito o nelle OTA. Ricordati: con l’albergo diffuso, il viaggiatore o turista non vuole solo avere una camera: vuole un’esperienza più autentica possibile del luogo.

La normativa dell’Albergo Diffuso

Una domanda che forse già ti sarai fatto è: qual è la normativa che regolamenta gli Alberghi Diffusi?

La verità è che la normativa per l’Albergo Diffuso è gestita da ogni regione a livello locale. Esistono delle leggi regionali che definiscono i limiti e le specificità relative all’esercizio di questo tipo di attività.

Il modello dell’Albergo Diffuso è stato riconosciuto formalmente per la prima volta nel 1998 in Sardegna, con una legge che ha “sancito” l’inizio di questo particolare concept.

A seguito del riconoscimento sardo, il modello ha cominciato ad essere apprezzato e adottato anche in altre regioni d’Italia, che hanno creato (come abbiamo detto) dei regolamenti per permettere l’espansione degli Alberghi Diffusi.

Come aprire un Albergo Diffuso

Una volta consultata la propria legge regionale, come si fa per aprire un Albergo Diffuso?

Innanzitutto è importante sapere che l’Albergo Diffuso è un tipo di attività imprenditoriale svolta in modo professionale. È fondamentale, quindi, scegliere il tipo di impresa che si vuole creare, sia essa una società, un’impresa individuale ecc.

Dopo aver costituito la società, dovrai presentare la Segnalazione Certificata di Inizio Attività (la cosiddetta SCIA) allo sportello SUAP del tuo comune.

albergo diffuso normativa

La SCIA dovrà indicare una serie di informazioni fondamentali relativamente alla disposizione dei locali ed altri elementi principali. Anche per questo, è necessario che tu faccia riferimento al comune in cui sono dislocate le strutture abitative.

Per mettere su questa attività, solitamente sono necessari almeno due edifici con un numero minimo di sette stanze. Almeno uno degli edifici deve essere adibito a struttura principale, quella che accoglierà la hall o reception e dove, generalmente, verrà servita la colazione agli ospiti. Le altre abitazioni nelle quali si trovano le camere possono essere situate a una distanza massima di 300 metri.

Come qualsiasi altra struttura alberghiera, anche l’Albergo Diffuso ha le sue stelle, definite seguendo gli standard vigenti.

Per aprire un Albergo Diffuso non sono richieste opere di costruzione di alcun tipo: l’idea di fondo, che poi è anche uno dei nobili fini dell’Albergo Diffuso, è quella di recuperare, ristrutturare e riqualificare qualcosa che esiste già.

Facendolo, in particolare, nei territori meno conosciuti, nei borghi che vanno incontro allo spopolamento, nelle seconde case disabitate. Non alterare l’architettura del luogo in cui ci si trova è uno dei concetti fondamentali, quello che definisce l’albergo diffuso e che lo rende unico nel suo genere, diverso da tutte le altre tipologie di hotel.

Le caratteristiche dell’Hotel Diffuso

1. il target dell’albergo diffuso.

Nonostante questo modello non sia precisamente di nascita recente, ha visto negli ultimi anni una grande crescita. E la chiave di lettura di questo trend risiede proprio nel cambiamento che ha interessato la domanda turistica in generale.

L’attenzione sempre maggiore nei confronti di un turismo sostenibile e responsabile verso l’ambiente, il desiderio di destinazioni e alloggi alternativi che regalino esperienze piuttosto che semplici vacanze, sono tendenze che si sposano perfettamente con la natura e il modus operandi dell’Albergo Diffuso.

Queste realtà si rivolgono principalmente a chi è intenzionato a soggiornare vivendo a stretto contatto con le persone del posto, pur senza rinunciare ai servizi di un hotel, anziché nuotare nel mare del turismo di massa. E, naturalmente, a chi privilegia piccoli centri storici, borghi antichi, comuni montani e rurali.

aprire un albergo diffuso

Dobbiamo ricordarci, inoltre, che l’Italia si caratterizza fortemente non solo per la bellezza delle sue destinazioni, ma anche per lo stile di vita (tradizioni, prodotti tipici, manifestazioni) che i viaggiatori, internazionali ma anche nazionali,, non vedono l’ora di scoprire e “vivere” durante il loro soggiorno.

In quest’ottica, quello che il modello dell’Albergo Diffuso permette, rispetto a sistemazioni più tradizionali, è la relativa facilità con cui ci si può ritrovare ad assaporare la quotidianità di un piccolo centro, proprio come un qualsiasi abitante del luogo.

2. Vantaggi per i proprietari

Per i proprietari di seconde case o di case vacanze, vi sono diversi vantaggi nell’aderire al modello dell’Albergo Diffuso.

Innanzitutto, come ha ricordato lo stesso prof. Dall’Ara in più di un’ intervista , il valore degli immobili ne risentirà in maniera positiva. Inoltre, una scelta di questo tipo potrebbe rappresentare un grande aiuto e una spinta per tutti quei proprietari che magari dispongono di un immobile in un borgo, ma ritengono di aver bisogno di un supporto affinché dia loro i frutti sperati.

Finanziamenti per albergo diffuso

L’immissione in questa sorta di vortice collaborativo aumenterà inevitabilmente la visibilità delle singole proprietà e aiuterà i proprietari a promuovere le proprie strutture, giacché la maggior parte di esse si trova al di fuori dei principali circuiti turistici. Gli ospiti che hanno soggiornato nel borgo potrebbero voler tornare e provare un’altra tipologia di alloggio; chi ha cenato o pranzato in uno dei ristoranti del luogo, grazie alle attività di cross promotion potrebbe decidere di pernottare o di tornare con amici e famiglia per una fuga lontano dalla città.

Le attività di cross marketing e networking sono l’essenza del modello Alberghi Diffusi: è come se si venisse a creare un piccolo mondo totalmente autosufficiente e indipendente dalle logiche alberghiere più tradizionali. Costruire delle solide relazioni, con gli altri proprietari e con i gestori di attività commerciali o fornitrici di servizio, produrrà vantaggi per tutti.

3. Benefici per il territorio

Com’è facile intuire, un Albergo Diffuso funzionante rappresenta un beneficio per l’intera comunità che lo ospita e per il suo territorio. I produttori locali saranno più incentivati al coinvolgimento, così come le persone del luogo, poiché ognuna, nel suo piccolo, può contribuire all’autenticità dell’offerta. Inoltre, il turismo nei Borghi d’Italia non rispetta strettamente le dinamiche stagionali, proprio perché i piccoli comuni spesso sono situati in zone rurali.

Albergo diffuso finanziamenti europei

Senza dubbio la stagione calda vede il maggior numero di presenze, ma anche nella cosiddetta “bassa stagione” questi centri sono un’ottima soluzione per brevi escursioni o weekend di relax, soprattutto se nei dintorni vi sono aree o città di interesse. Ciò significa che il flusso economico generato è abbastanza continuo e può assolvere alla sua funzione di lotta allo spopolamento e animare centri di interesse storico-architettonico.

4. Finanziamenti per Albergo Diffuso

Quando si decide di lanciarsi in qualsiasi avventura imprenditoriale è importante disporre del capitale necessario per poter iniziare.

L’informazione che molti cercano in relazione a questo è spesso circa l’esistenza o meno di finanziamenti rivolti alla propria categoria di impresa.

Esistono incentivi o finanziamenti per gli Alberghi Diffusi? Come per tutto quello che riguarda il settore turistico, anche questa è una materia principalmente di competenza delle regioni e, per questo, la presenza o meno di finanziamenti dipende molto dal luogo in cui si decide di iniziare la propria impresa.

albergo diffuso come funziona

Poiché l’Albergo Diffuso rappresenta però un tipo particolare di offerta ricettiva che, oltre al profitto, ha come obiettivo principale la riqualificazione del territorio e lo sviluppo della comunità locale, ci può essere la possibilità di accedere a dei finanziamenti europei.

Un esempio ne è il EU Programme for Employment and Social Innovation (EaSI) , il programma dell’Unione Europea per il cambiamento e l’innovazione sociale, nel quale un progetto di Albergo Diffuso potrebbe rientrare in base a determinate caratteristiche.

Tutto dipende chiaramente dallo specifico caso e ci sono numerose variabili che influenzano l’accesso a un bando. Di fondamentale importanza è una ricerca approfondita su internet in merito alle diverse tipologie di progetto. Tra i molti, vi sono quelli rivolti all’ imprenditoria femminile che meritano un’occhiata approfondita, trattandosi di incentivi legati alla Manovra 2021. Ma può essere di aiuto anche una bella chiacchierata con un commercialista aperto alle novità, visto che la categoria è di solito attenta alle offerte interessanti per i propri clienti.

5. L’importanza del business plan per l’albergo diffuso

Come per qualsiasi impresa o attività che ci si trova a intraprendere, anche in questo caso sarà utilissimo prepararsi un business plan. Anzi, in questo caso sarà ancora più necessario che non con una piccola casa vacanze.

L’albergo diffuso, infatti, a meno che tu non possieda già più strutture abitative che non richiedano troppi lavori di ristrutturazione, è di solito gestito da cooperative o società di più soci, dove ciascun socio apporta i propri beni immobili o/e know-how. Il business plan si rivelerà allora assolutamente necessario, fornendo ai soci una visione d’insieme di spese fisse, costi ed entrate potenziali e fissando ruoli e mansioni in modo ben definito.

Se infatti l’hotel diffuso è di per sé un’idea affascinante, nella realtà è di difficile organizzazione: le strutture “diffuse” non aiutano, in termini di gestione e di risparmio di tempo. Per questo è importante conoscerne fin dall’inizio i punti di forza e quelli di debolezza… e riconoscere anche i propri!

6. Le tasse da pagare per l’albergo diffuso

Le tasse, nel caso dell’albergo diffuso, saranno più che altro legate al tipo di società che intendi costituire. Al contrario di bed and breakfast o affittacamere, infatti, per cui è anche prevista una gestione “non professionale”, nel caso degli alberghi diffusi si rientra nella categoria alberghiera e quindi del tutto professionale.

Pertanto, le imposte da pagare e da far pagare agli ospiti saranno le stesse degli hotel. Con la differenza che, essendo l’hotel diffuso situato di solito in aree rurali o semirurali o in piccoli borghi,  l’imposta di soggiorno da far pagare agli ospiti sarà senz’altro assai inferiore rispetto a quella delle grandi città. A volte, il comune non la richiederà neppure, o la richiederà solo nei mesi di maggior afflusso turistico.

Le varianti dell’Albergo Diffuso

Nel corso degli anni si sono create anche delle versioni alternative all’Albergo Diffuso che, pur non rientrando nel modello del professor Dall’Ara, costituiscono un modello molto simile ed interessante:

  • Paese Albergo : il coinvolgimento in questo caso interessa tutto il comune o centro storico di un paese, attraverso una vera e propria rete di stanze, case, ristoranti e spazi comuni per gli ospiti. Gli ospiti possono prenotare attraverso un sistema centralizzato che, tuttavia, non prevarica l’indipendenza degli operatori. Non è prevista una gestione unitaria ma solo un’attività di networking.
  • Residence Diffuso : è una rete di strutture ricettive extra alberghiere o case vacanze che condivide alcuni servizi comuni ed è gestita unitariamente in forma imprenditoriale. In questo caso viene fornito alloggio in più unità abitative situate all’interno di un unico perimetro comunale, assieme ai servizi di accoglienza e di assistenza. Anche in questo caso è previsto un sistema di prenotazione centralizzato, ma la rete è gestita unitariamente in forma imprenditoriale.
  • Albergo Diffuso di campagna : per ora sperimentato solo in Molise, risponde agli stessi criteri delle altre due categorie ma la sua attività si estende oltre i confini di un Borgo, interessando un’intera area rurale.

Gli Alberghi Diffusi in Italia

In Italia sono molte le strutture ufficialmente riconosciute come modelli di ospitalità diffusa, ma i primi “esperimenti risalgono al 1994 e 1995, rispettivamente a Sauris (Friuli Venezia-Giulia) e Bosa (Sardegna).

Tra quelli divenuti più celebri in tempi recenti, c’è sicuramente Sexantio in Abruzzo. Ormai star di Instagram , questo Albergo Diffuso è nato dall’idea dell’imprenditore italo-svedese Daniele Elow Kihlgren, che ha messo in atto il recupero del borgo di Santo Stefano di Sessanio e ora lavora per estenderlo anche ai borghi di Castel del Monte e Rocca Calascio.

albergo diffuso cos'è

Altrettanto nota è l’offerta delle Grotte della Civita a Matera , sempre su un progetto di Daniele Elow Kihlgren, che ha permesso di ricavare 18 camere da letto nella suggestiva cornice dei Sassi di Matera, con l’intento di ridare valore alle famose grotte di questo territorio.

Ma queste sono solo alcune delle proposte di ospitalità diffusa presenti sul territorio italiano. Il modo migliore per scoprirle tutte e ottenere informazioni utili, qualora fossi interessato a questo modello, è visitare l’apposita sezione sul sito ufficiale dell’Associazione Nazionale Alberghi Diffusi.

Scoprire le avventure altrui nel settore e imparare dai passi falsi (ma anche dalle grandi vittorie) di altri sarà importantissimo per guidarti verso il TUO albergo diffuso: la tua versione dell’ospitalità italiana, per far capire ai visitatori italiani e stranieri che ci si può sentire in vacanza anche sentendosi a casa.

Abbiamo già visto casi di successo di questa tipologia anche in Italia 😀

Articolo interessantissimo che fornisce grande speranza per chi ha un sogno nel cassetto. Grazie.

Lascia un commento Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salva il mio nome, email e sito web in questo browser per la prossima volta che commento.

Ready to take more direct bookings?

No set up fees, no credit card details, no obligation. Try Lodgify free for 7 days.

self check-in airbnb

404 Not found

business plan albergo diffuso

A Bit Home, A Bit Hotel: Discover the Albergo Diffuso Hospitality Concept

Picturesque street in Santo Stefano di Sessanio Abruzzo Italy

Albergo diffuso, an accommodation style that originated in Italy in the early 1980s, may become more popular going forward, as travelers look for ever more unique and isolated experiences. 

What is Albergo Diffuso

The ‘Albergo Diffuso’ is a concept of hospitality that was launched in Italy as an attempt to revive small, historic villages at risk of abandonment and historic buildings at risk of crumbling. 

A number of separate buildings make up an albergo diffuso, with a central unit corresponding to the reception within a 200-meter distance. They may feature rooms and apartments, with or without kitchen. There is also often a space for dining, and there may be other services and amenities as well, such as a pool. 

In other words, you have all the comforts offered by a hotel, but more privacy and isolation; you can easily avoid common spaces and group situations if you so wish. 

It’s easy to see the appeal as travelers look for safe options and ways to social distance. 

How it originated

The concept of ‘albergo diffuso’ originated in Carnia (region of Friuli, north-eastern Italy) in 1982, with the goal to save houses and villages damaged and subsequently abandoned after the 1976 earthquake. Many structures were saved from neglect and villages from depopulation; buildings were restored and renovated using local and traditional materials.

Indeed, when setting up an albergo diffuso, maintenance and restoration work is done re-using materials already present in the complex. The apartments are not demolished to make room for ugly, standardized buildings, but rather the goal is to highlight each building’s own history and what makes it unique, privileging its vintage features. 

Alberghi diffusi tend to have their ideal manifestation in small borghi (historic villages) surrounded by nature, in rural or mountainous areas away from popular tourist itineraries, where visitors can  slow down, be closer to nature, interact with locals, get to know them and their traditions, and truly contribute to the local economy. 

Let’s look at some examples of alberghi diffusi in Italy. 

Albergo Diffuso in Italy - Some Options on Where to Stay

MUNTAeCARA was created in Apricale, a medieval village in Liguria, near the coast of Bordighera and Ventimiglia on the Italian Riviera. Apricale is part of Italy’s network of most beautiful villages and this albergo diffuso, as explained on the website, has restored old buildings “respecting their history and legends, preserving and valorizing the uniqueness of the decor of past ages.” Rooms and suites are located inside ancient towers, old cellars and noble residences, maintaining stone walls, wood beams and arched ceilings, and are scattered all over the picturesque village center. 

MuntaeCara was devised with the purpose of enhancing tourism, recover and improve the town's urban and architectural heritage.

Muntaecara albergo diffuso

https://muntaecara.it/en/

In Puglia’s Alberobello, you get to stay in the Unesco-designated trulli, the traditional Apulian dry stone huts with a conical roof. Managed by Trulli Holiday, the buildings are all located in the historic center, in the “Rione Aia Piccola”, the oldest and most charming district in town. You can choose between accommodations with or without kitchens. 

https://www.trulliholiday.com/ en/

Borgo dei Corsi is located in the Tuscan village of Raggiolo, immersed in the green of the Tuscan woods in the unspoiled mountain environment of the Casentino valley, near spiritual places like La Verna and Camaldoli, and less visited towns like Poppi and Arezzo. Not your usual Tuscany, but perhaps better right because it’s outside the popular tourist itineraries. 

Borgo dei Corsi is made of a series of apartments completely restored using traditional materials (stone, wood, exposed brick, etc.) and maintaining the typical features of Tuscan architecture. It includes a common use pool and a restaurant. 

Borgo dei Corsi Tuscany

https://www.borgodeicorsi.it/ en/

The first Albergo Diffuso of Basilicata is located in the natural landscape of the Lucanian Dolomites. With its 13 houses scattered around the town of Pietrapertosa, Le Costellazioni Lucane offers stays in buildings ranging from the classic country house to the old post office, some carved into the rock, others set among ancient alleys, in stone and wood. Others still are in the Rabata, the Arab quarter. Here, it’s easy to socialize with the local people and feel as if you were a resident.

Room at Costellazioni Lucane albergo diffuso

https://lecostellazionilucane. it/

Finally, one of the most famous albergo diffuso in Italy is Sextantio , located in Santo Stefanio di Sessanio, a fortified medieval village in the mountains of Abruzzo. Twenty years ago, traveling on his motorbike, the Italian-Swedish entrepreneur Daniele Kihlgren came upon this Abruzzese hilltop village in the Gran Sasso-Monti della Laga National Park two hours from Rome and was mesmerized. At the time, only about 100 residents of the original 3,000 still lived there. Kihlgren bought a quarter of the houses and buildings and began restoring them, maintaining the architectural, historical and philological features (performing what is called a ‘conservative restoration’) and turning them into an ‘albergo diffuso’. 

Sextantio albergo diffuso

https://www.sextantio.it/ santostefano/abruzzo/

Those who opt to stay in an albergo diffuso are often looking for not just nature, peace and isolation; they often want to discover the real Italy, that precious Italy away from the spotlight, and the people who live in it. 

You may also be interested in...

Gardens at Relais la Corte dei Papi

What to do in Liguria

Cappon Magro's final look

Enjoying this Italy intel? You might also love:

Kenneth Branagh as Hercule Poirot and Tina Fey as Ariadne Oliver in A Haunting in Venice

  • Architecture and Design
  • Asian and Pacific Studies
  • Business and Economics
  • Classical and Ancient Near Eastern Studies
  • Computer Sciences
  • Cultural Studies
  • Engineering
  • General Interest
  • Geosciences
  • Industrial Chemistry
  • Islamic and Middle Eastern Studies
  • Jewish Studies
  • Library and Information Science, Book Studies
  • Life Sciences
  • Linguistics and Semiotics
  • Literary Studies
  • Materials Sciences
  • Mathematics
  • Social Sciences
  • Sports and Recreation
  • Theology and Religion
  • Publish your article
  • The role of authors
  • Promoting your article
  • Abstracting & indexing
  • Publishing Ethics
  • Why publish with De Gruyter
  • How to publish with De Gruyter
  • Our book series
  • Our subject areas
  • Your digital product at De Gruyter
  • Contribute to our reference works
  • Product information
  • Tools & resources
  • Product Information
  • Promotional Materials
  • Orders and Inquiries
  • FAQ for Library Suppliers and Book Sellers
  • Repository Policy
  • Free access policy
  • Open Access agreements
  • Database portals
  • For Authors
  • Customer service
  • People + Culture
  • Journal Management
  • How to join us
  • Working at De Gruyter
  • Mission & Vision
  • De Gruyter Foundation
  • De Gruyter Ebound
  • Our Responsibility
  • Partner publishers

business plan albergo diffuso

Your purchase has been completed. Your documents are now available to view.

book: The Albergo Diffuso Model

The Albergo Diffuso Model

Community-based hospitality for a sustained competitive advantage.

  • Maurizio Droli

Please login or register with De Gruyter to order this product.

  • Language: English
  • Publisher: De Gruyter Oldenbourg
  • Copyright year: 2020
  • Audience: Academic researchers and libraries
  • Front matter: 12
  • Main content: 232
  • Illustrations: 22
  • Coloured Illustrations: 0
  • Keywords: Community-based tourism ; Rural tourism innovation ; Countryside and health ; Resource-based theory ; Business modeling
  • Published: December 2, 2019
  • ISBN: 9783110643763
  • Published: January 20, 2020
  • ISBN: 9783110639735

Academia.edu no longer supports Internet Explorer.

To browse Academia.edu and the wider internet faster and more securely, please take a few seconds to  upgrade your browser .

Enter the email address you signed up with and we'll email you a reset link.

  • We're Hiring!
  • Help Center

paper cover thumbnail

The Albergo Diffuso Case Study

Profile image of Raffaella Cecchetti

This paper contributes to analyses of sustainable tourism business with focus on an innovative and attractive form of sustainable tourism for both present and future generations. It is a made in Italy new model of sustainable development, which aims at the exploitation of local resources both tangible and intangible, called Albergo Diffuso. It promotes heritage and is oriented to the recovery of a locality's cultural identity and to the revival of traditional events. We use a multi case study, because we believe it offers the appropriate methodology when investigating a complex multi-variable phenomenon that evolves over time. We chose from the sample two ADs, each representing a significant example of success in order to recognize the critical success factors of the Albergo Diffuso model.

Related Papers

International Journal of Business and Management

Marco Valeri

The objective of the analysis developed in this paper is to verify whether the sustainability of the hotel ospitality model contributes to the competitiveness of tourist destinations. The research question is: does the model of “albergo diffuso” satisfy the requirement for a social, economic and environmental sustainability? The research method adopted consisted in a survey with the submission of a questionnaire to a number of alberghi diffusi operating worldwide, that is 130 units of analysis. The submission period went from October to December 2016. Through the questionnaire submitted to the interviewees it has been possible to analyze the motivation for the business start-up as well as the characteristics of the entrepreneur, the managerial systems and the governance style. The results will be analyzed through the application of the Weaver model (2014; 2017) which is considered essential to evaluate the contribution of the albergo diffuso to tourism sustainability. The implementa...

business plan albergo diffuso

Oeconomica Jadertina

Ivana Miklošević , Ana Markuz

Social entrepreneurship literature continuously emphasizes the need for innovations in business models as businesses gain more importance in achievement of sustainable development. However, there is a lack of practical examples of sustainable business models which prevents their faster adoption among entrepreneurs. This paper analyzes and evaluates alternative hospitality model - Albergo diffuso which is by many authors considered to be an example of sustainable business model. Albergo diffuso is used for tourism restart and revitalization of rural areas as it recovers old buildings, creates new jobs, involves local farmers and entrepreneurs in value creation network and preserves local traditions. This paper applied qualitative research approach to analyze the business model of Croatian Albergo diffuso ‘Ražnjevića dvori’ using the semi-structured interviews. Tourism is of huge importance for economies around the world but at the same time it produces a lot of negative environmental...

The 3rd International Conference S.ARCH 2016, Conference Proceeding

Enrico Pietrogrande

The albergo diffuso (dispersed hotel) is a model that has been recently developed. In summary, this is a model for local tourism development that allows guests to experience an historic, usually urban, setting. Accommodation is provided in houses and rooms located a short distance away from the core of the hotel itself, the building in which reception, the bar/restaurant area, and the common spaces and services are located. The increasing spread of this model is mainly due to the responsiveness of part of the tourism market to ideas of sustainability and environmental friendliness. The model is compatible with the goal of enabling the continuation of economic development, which has not always been respectful of environmental values. It is believed that the very nature of this type of accommodation, thinking in terms of a large and flexible version of the model, may be particularly suitable for a local development plan. It can reduce the environmental impact in settings that have been already adversely affected by previous economic growth strategies that have turned out to be disrespectful of their surroundings. The paper, based on a study of the experiences of some examples being implemented in Europe, will develop some considerations in respect of the area where the conference will take place. It will also take account of the fact that the tourism sector is one of the most important sectors of the Montenegrin economy and that, in particular, the Kotor Bay area includes 70% of the nation's artistic heritage.

Chinese Business Review

Marta Maria Montella

Vincenzo Basile

This paper deals with the issue of the sustainable tourism in Campania region and its touristic offer in the four territorial clusters: art cities, marine, thermal and hilly locations. In the paper it is pointed out that the way the regional authorities incentivize or assist farms to diversify into tourism may have implications for sustainability, examined in this study by the presence of 11 indicators. The Global Tourist Index (G) was estimated by the Global Tourism Index (G) for the region, obtained from the combination of structural variables (number of accommodation facilities and of beds) and of flows (arrivals and presences) registered in Campania tourism. Finally , some emerging territorial strategies are proposed for the integrated development of a tourist system in the Campania Region. That is, the tourist destinations and the territorial brand. The final aim of this research is to develop and test a global index (appropriately modified) for sustainable development in touri...

Giorgio BULGARELLI

An Albergo Diffuso —the term can be translated into English with “extended”, “dispersed” or “scattered” hotel— is, essentially, two things: • an original model of hospitality • a model of tourism development for the territory. The term “albergo diffuso” was born in Carnia, in 1982, in the Italian Friuli-Venezia Giulia Region, within a working group that had the aim to revitalise for tourism buildings and villages destroyed by the earthquake that devastated the territory in 1976. The model of hospitality “albergo diffuso” has been developed by Giancarlo Dall’Ara, professor of Tourism Marketing, and sets its roots in the Italian tradition of hospitality. It has been recognised by the Sardinia Region, with its regional tourist law of 1998. In 2008, the idea of “albergo diffuso” has been awarded a prize in Budapest, during the Meeting “Helping new Talents to Grow”, as the best practice of economic development suitable for developing countries. It consists of a proposal devised to offer to the guests the experience of living within the historic centre of a town or a village whilst depending on all hotel services such as welcoming, assistance, meals and common spaces and services. These are placed in houses, flats and rooms within no more than 200 metres from the ‘heart’ of the “albergo diffuso”: the premises in which are based the recep-tion, the common spaces and the restaurant. However, the A.D. is also e model of economic development that doesn’t cause any negative environmental impact on the territory. As a matter of fact, to set up an “albergo diffuso” nothing has to be built because it is necessary only to restore and network what already exists. Furthermore, an AD is a sort of “social stronghold” that vitalises historic centres by fostering various initiatives and involving local producers that are key factors of the tourism supply. As a matter of fact, an A.D., thanks to the legitimate proposal, the vicinity of structures that constitutes it and the existence of a community of residents, is capable of putting forward more a lifestyle rather than a staying as visitors or guests. Just because of this, an A.D. cannot come up in any deserted settlement. Since the supply of lifestyle doesn’t necessarily depend on climate, the A.D. is de-seasonilised. It can also originate ancillary economic development and help avoiding the depopulation of villages.

OECD Local Economic and Employment Development (LEED) Working Papers

Pierfelice Rosato

andrea giampiccoli , Oliver Mtapuri

Tourism is a major global economic sector and its potential role in decreasing poverty and inequality and fostering community development should not be underestimated. However, while tourism can have positive impacts on localities, invariably the model of tourism development determines the type of impacts. This is a conceptual paper based entirely on secondary data. It has been acknowledged that the current system of conventional/mass tourism has not fulfilled tourism's potential to promote development. Local Economic Development (LED) focuses on local resources and benefits, while community-based tourism (CBT) and, Albergo Diffuso (AD) are tourism models that are compatible with the development of the local context. This article coalesces the CBT and AD tourism model in relation to LED to advance a 'new' tourism model, referred to as community-based diffused tourism (CBDT), based on the characteristics of CBT and AD. More specifically, it explores the socioeconomic and ownership/control characteristics of CBT together with geographical/space characteristics and a specific 'social' feature of AD. The geographical/space characteristics of AD are expanded and reconfigured.

daniele fanzini

General framework: The evolution of the tangible-intangible elements' balance and its impact on the role of culture in nowadays lives and economies The unprecedented evolution and vulgarization of transport and communication systems noticeable during the past decades have not only rendered information easily accessible, but also contributed to its development and multiplication. Consequently, nowadays people dispose of an incredibly large and varied amount of data and series of goods having more or less the same functionality and apparently only slightly different characteristics. The technical advancement facilitated manufacture to such a degree that it resulted in overproduction, implicitly increasing market competition. Besides responding to the actual needs, in search of appeal and clients, firms started, on the one hand, to better communicate and advertise their products and services and, on the other hand, to diversify and singularize them for stimulating the buyers. A gra...

Tourism and Hospitality Management

Objectives – The aim of the paper is to study the sustainability level of the city of Rome (Italy) as a tourist destination. The paper’s basic assumption is based on the fact that, compared to other international tourist destinations, Rome is high on the list as far as the number of international visitors is concerned, yet it is not the city at the top of the list. Design/Methodology/Approach – The methodology used is that of case study research (Yin, 2003). The results will be evaluated by applying the Weaver model (2000, 2011). According to Weaver, the competitiveness of a tourist destination depends on the level of sustainability of tourism development. Originality/Value – Sustainability implies that tourist destinations are governed and managed in such a way as to satisfy the expectations of the visitor in accordance with the socio-economic and natural environment in which such destinations operate. Thus the management of the sustainability of the destination is an essential ing...

RELATED PAPERS

Women In Management Review

Adelina Broadbridge

Object recognition supported by user interaction for service robots

Zoran Duric

ANNALS OF THE ORADEA UNIVERSITY. Fascicle of Management and Technological Engineering.

Aurelian Magda

Shengming Yang

Manolis Koutouzis

Eric Howard

JURNAL GEOCELEBES

Agung Hasan

Xicotencatl

Francisco Lima

Journal of Nanobiotechnology

F1000Research

Frontiers in Veterinary Science

Javier Bezos

International Journal of Special Education

Jiyeon Park

Emerald Group Publishing

Mohsen Anvari , Alireza Anvari

Subhankar Das

Onder Alpdogan

ams.confex.com

arXiv (Cornell University)

Virginia Bolelli

TuAnh Nguyen

Balkanlarda Türk Dili ve Edebiyatı araştırmaları

Salih OKUMUŞ

Sexual Health

Zeinab Hamzehgardeshi

Ad Stoffelen

Sakarya Universitesi Egitim Fakultesi Dergisi

yemliha coşkun

War and Literary Studies, the “Cambridge Critical Concepts” Series

Huiwen Helen Zhang

Physiological Reviews

Pompeo Volpe

Journal of dentistry and oral epidemiology

Nikolaos Chrysanthakopoulos

Critical Care Medicine

Basilia Zingarelli

  •   We're Hiring!
  •   Help Center
  • Find new research papers in:
  • Health Sciences
  • Earth Sciences
  • Cognitive Science
  • Mathematics
  • Computer Science
  • Academia ©2024

Site logo

Albergo diffuso

The albergo diffuso – “scattered hotel” – is a key project in the Foundation’s strategy to revitalise and promote Corippo by choosing a concept combining culture, agriculture, tourism, gastronomy and social activities, with the aim of preserving and revitalising the village’s architectural heritage and its rural setting. The project involves the renovation and extension of the local inn, which will serve as a reception, eating area and multipurpose facility, and the restoration in the traditional style of five old houses belonging to the Foundation. These form the core of the hotel, and will provide 10 rooms with a total of 22 beds. About CHF 4 million is required to create the albergo diffuso. Work will begin in 2020 and the Albergo diffuso opened in spring 2022.

Image module

Fondazione Corippo 1975 CH-6633 Lavertezzo T +41 (0)91 746 10 72 F +41 (0)91 746 10 73 [email protected]

  • Logo (eps, pdf, jpg)

Image module

Albergo Diffuso

404 Not found

Business Plan Excel

Business Plan Albergo

business plan albergo diffuso

Gianluca Imperiale

Anche se il 2020 è uno degli anni più difficili di sempre, l’industria del turismo ed il settore alberghiero rappresentano comunque uno dei fiori all’occhiello del cosiddetto “Made in Italy” e del “Sistema Paese”.

Dai dati resi disponibili da Federalberghi nel “Datatur” di agosto 2020 l’Offerta alberghiera italiana rappresenta il 16,3% dell’Offerta europea in termini di esercizi e il 16% in termini di posti letto.

Altri dati ( fonte: Eurostat, dati relativi al 2018 ) interessanti, contenuti in Datatur, sono:

  • posti letto per 1.000 abitanti: 37,4 (nel 2.000 erano 32,5) – Unione Europea: 27,5
  • dimensione media (letti per esercizio): 149 (nel 2.000 erano 56) – Unione Europea: 27,5
  • tasso di occupazione: 33,7 lordo e 48,3 netto – Unione Europea: 38,4 e 49

Il mercato è, dunque, senz’altro interessante.

Aprire un albergo, quindi, può rappresentare un ottimo investimento!

Come sempre, però, è necessario avere una strategia chiara, conoscere il settore ed il mercato, mettere a punto un assetto organizzativo in linea con gli obiettivi e dotarsi di strumenti professionali di pianificazione e controllo.

A tal fine è necessario sviluppare un  business plan professionale  che tenga in considerazione ogni variabile.

Accanto, quindi, alle  consuete attività  che riportiamo qui sotto e che valgono per qualsiasi società in qualsiasi industria, come ad esempio:

  • analisi del  mercato  e analisi del  contesto
  • scegliere la località dove  aprire
  • scegliere la location (zona, strada, edificio)
  • analisi della concorrenza
  • scegliere se aprire un albergo “ indipendente ” o se affiliarsi ad una catena (qualora, naturalmente, si abbiamo le caratteristiche richieste)
  • identificazione del  tipo di società  
  • redazione di un dettagliato  business plan , meglio se  mensile , con definizione del fabbisogno finanziario e delle relative fonti di finanziamento

ne vanno aggiunte delle altre che possono fare la differenza tra successo e fallimento:

  • scegliere accuratamente il  personale  (per i clienti, il personale dell’albergo “è l’albergo” così come un cameriere è il ristorante dove lavora)
  • dotarsi di un sito internet “accattivante” attraverso il quale la clientela possa prenotare con facilità
  • valutare la presenza sui principali “aggregatori”: Booking, Hotels.com, Trivago, Expedia…
  • valutare l’Offerta di “servizi accessori”: convegni, eventi, matrimoni,… 
  • ottenere i nulla osta sanitari
  • programmare un  calendario attività
  • fare  convenzioni aziende
  • pianificare campagne online e offline di  local marketing

Per avere  maggiori dettagli su come aprire un albergo vi rimandiamo alle seguenti pagine che, alla data di pubblicazione di questo articolo, sono i primi tre risultati non sponsorizzati della ricerca google “aprire un albergo”:

Modello Excel Gratuito Business Plan

Nella pagina iniziale troverete  3 sezioni :

  • Dati di Input;
  • Elaborati: tramite l’inserimento degli Input vengono elaborati una una serie di Report di dettaglio che andranno ad alimentare i Report Finali;
  • Report: i prospetti finali sintetici della situazione Economica, Patrimoniale e Finanziari oltre ai principali Indicatori.

Dati di Input

Parametri iniziali.

  • Anno di avvio dell’attività;
  • Aliquota Iva;
  • Aliquota Irap e Ires in caso di srl mentre, se si tratta di una ditta individuale o di una snc, possiamo inserire zero come aliquota Ires in quanto la tassazione avverrà poi in testa ai soci);
  • % di Accantonamento Rischi.

Input Fatturato

Abbiamo individuato le seguenti categorie di servizi offerti (naturalmente, dato che i nostri Business Plan sono completamente personalizzabili , esse possono essere cambiate e se ne possono aggiungere delle altre):

  • sale riunioni;
  • servizi vari.

per ogni categoria dovremo inserire le seguenti informazioni:

  • prezzo al netto di iva;
  • peso percentuale di quel prezzo sul totale categoria;
  • disponibilità;
  • giorni di apertura;
  • percentuale di riempimento.

La tabella calcolerà automaticamente, per ogni mese di cui è composto il business plan, il fatturato di ogni categoria di servizi offerti .

Infine dovremo inserire quanto segue:

  • Incidenza costo di acquisto : quanto costa a noi quel singolo Servizio (se lo compriamo da un fornitore esterno o ci avvaliamo di collaboratori a percentuale);
  • Aliquota iva ;
  • Giorni di giacenza magazzino
  • Giorni dilazione Clienti ;
  • Giorni dilazione fornitori.

Input Personale

È necessario inserire, per ogni categoria professionale, i seguenti parametri:

  • Retribuzione media lorda:  retribuzione lorda media pro capite per dipendente su ogni anno;
  • Inps%:   inserire solo la quota Inps a carico dell’azienda. Se consultiamo la tabella ministeriale del 2012 per i pubblici esercizi l’aliquota inps a carico azienda è del 29,75%.
  • Inail %:  il contributo viene comunicato annualmente dall’Inps, possiamo approssimare ad un 4%;
  • TFR %:  è pari alla retribuzione media annua diviso 13,5. Ovvero un 7,4%
  • Numero di mensilità
  • Mese delle eventuali  13* e 14° mensilità
  • Numero dipendenti:  inserire il numero dei dipendenti annui.

Input Finanziamento Banca

  • Mese stipula contratto : il mese in cui verrà stipulato il contratto e quindi erogato dalla banca il finanziamento;
  • Anno stipula contratto : l’anno in cui verrà stipulato il contratto e quindi erogato dalla banca il finanziamento;
  • Mesi di preammortamento
  • Data prima rata : inserire il  mese ;
  • Data prima rata : inserire l’ anno ;
  • Tasso interesse annuale:  il tasso di interesse applicato dalla Banca sul mutuo;
  • Importo finanziamento : l’ammontare del finanziamento;
  • Durata : numero totale delle rate.

Altri Costi

  • Costi variabili : inserire la categoria, l’aliquota iva, la % sul fatturato e i giorni di dilazione;
  • Costi di gestione : inserire la categoria, l’aliquota iva, i giorni di dilazione e il dettaglio mensile degli importi.

Input Investimenti

Per ogni investimento vanno inseriti i seguenti parametri:

  • Descrizione ;
  • Categoria ;
  • Importi ricevuti  (dettaglio mensile);
  • Anni di ammortamento ;
  • Pagamenti effettuati : dettaglio mensile.
  • I report Finali sono:  Stato Patrimoniale, Conto Economico e Cash Flow;
  • Cruscotto sintetico:  nel foglio input abbiamo inserito un cruscotto sintetico con gli indicatori principali, in maniera tale da monitorare il loro variare nell’inserimento e modifica input.

Utilità del Modello

  • Calcolare il fabbisogno finanziario che scaturisce non solo dall’Investimento ma anche dalla fase di start up per l’azienda, e simulare la corretta copertura tra fonti proprie ed esterne;
  • Preparazione della documentazione accompagnatoria nella richiesta di finanziamenti agli istituti Finanziari, o per la richiesta di contributi a fondo perduto o finanziamenti agevolati.

I Modelli Excel sono gratuiti

Iscrivendovi alla nostra Piattaforma Online, infatti, troverete l’ anteprima gratuita  del Corso con:

  • la prima Lezione visibile gratuitamente
  • i due Modelli Excel Completi scaricabili gratuitamente e senza alcuna limitazione.

Inizia a scrivere e premi Invio per cercare

MORE TIME TO TRAVEL

Explore new places and savor new tastes

Albergo Diffuso in Italy: A Regional Guide

The medieval town of Gubbio in Umbria

Travelers searching for an authentic experience in Italy will appreciate a stay at an albergo diffuso (also known as a scattered hotel or hotel diffuso).

As opposed to the design of a conventional hotel, these alberghi diffusi   (the plural) are spread out over a defined geographic area, where guests live side-by-side with locals. More often than not, the units are located in restored properties that once were abandoned.

This unique approach to hospitality is offered in many regions across Italy. Moreover, it is one that is growing in popularity because of the benefits it confers to guests, owners, and communities.

Italy has twenty different regions, each with its own history, geography, traditions, foods, and culture so the properties vary widely. Some are comprised of a series of rooms; others are sets of entire apartments or homes; the style, decor and amenities range from modest to luxury.   

At each property, guests enjoy a set of common services provided by the owner, thus, the feeling is more personal. These usually include: centralized booking and reception, a designated breakfast area with local offerings, housekeeping services, and assistance in accessing local services (e.g. restaurants, tourist attractions, transportation, etc.)

Read my article entitled, Hotel Diffuso: A Sustainable Approach to Hotel Design to learn more about the history of these units and the benefits they offer to owners and guests.

If you are planning a trip to Italy, we highly recommend that you consider a stay at one of these properties. The pricing at these virtual hotels is generally more reasonable than at other traditional hotels.

One of our most memorable trips was to Locorotondo, where we stayed at Soto Le Cummerse (listed below). We lived in an apartment in the middle of the historic center and greeted our neighbor who was sweeping her steps each morning when we went to the breakfast room a few yards away. (It was the place where we first tasted and fell in love with stracciatella cheese , a food specialty of Puglia.) We got to know the rhythms of the town and explored every nook and corner.

The list below isn’t exhaustive. It’s organized by region, with links to additional information concerning ratings and reviews. We’ve included maps so you can decide whether you want to stay in a village, in the mountains, or close to a larger town or city.

We will try to add additional properties to the list over time.

This post may contain affiliate links. This means that I may receive compensation if you click a link, at no additional cost to you. For more information, please read my privacy and disclosure policies at the end of this page.

LIST OF ALBERGHI DIFFUSI, ORGANIZED BY REGION

Jump ahead to...

Alberghi Diffusi in Abruzzo

Sextantio santo stefano.

Sextantio Santo Stefano Albergo Diffuso

Located in Santo Stefano, a medieval hill town in the region of Abruzzo

For information, reviews and reservations

Alberghi Diffusi in Basilicata

Sextantio le grotte della civita.

Sextantio Le Grotte della Civita

Located in the city of Matera, which is also the capital of the province in Basilicata

Alberghi Diffusi in Friuli-Venezia Giulia

Albergo diffuso altopiano di lauco.

Albergo Diffuso Altopiano di Lauco

Mountain hotel, located in the comune of Lauco in the province of Udine in Friuli-Venezia\n Giulia

Albergo Diffuso Zoncolan

Albergo Diffuson Zoncolan

Located in the comune of Ovaro in the province of Udine in the Friuli-Venezia Giulia region

Albergo Diffuso Valli del Natisone

Albergo Diffuso Valli del Natisone (crediit: Slow Valley)

Located in Grimacco, a commune in the province of Udine in Friuli-Venezia Giulia

Alberghi Diffusi in Lazio

Locanda specchio di diana.

Locanda Specchio di Diana

Located in a regional park in Nemi, in the metropolitan city of Rome in the province of Lazio

Albergo Diffuso Crispolti

Albergo Diffuso Crispolti

Located in the commune of Rieti in the province of Lazio in the Latium region

Alberghi Diffusi in Liguria

Monte e cara albergo diffuso.

Monte e Cara Albergo Diffuso

Located in the comune of Apricale, in the province of Imperia in Liguria

Alberghi Diffusi in Marche

Albergo diffuso borgo montemaggiore.

Albergo Diffuso Borgo Montemaggiore

Located in the very small frazione in the commune of Colli al Metauro in Marche

Alberghi Diffusi in Puglia

Albergo diffuso il casale.

Albergo Diffuso Il Casale

Located in the town of Ginosa, in the province of Taranto in Puglia

Albergo Diffuso Monopoli

Albergo Diffuso Monopoli

Located in Monopoli, a town on the Adriatic Sea in Puglia

Centro Storico Hotel Diffuso

Centro Storico Hotel Diffuso

Located in the historic center of Gallipoli, a coastal town in Puglia.

Albergo Diffuso Soto Le Cummerse

Our bedroom at the Hotel Diffuso (one of two)

Located in Locorotondo, a town in the municipality of Bari in Puglia

Trullidea Puglia

Trullidea

Located in Alberobello (the town of Trulli) in the metropolitan area of Bari in Puglia

Alberghi Diffusi in Sardinia

Albergo diffuso mannois.

Albergo Diffuso Mannois

Located in the commune of Orosei, in the province of Nuoro on the east coast of the region of Sardinia.

Alberghi Diffusi in Sicily

Scicli Albergo Diffuso

Scicli Albergo Diffuso

Located in the historic center of the town of Scicli in the south of Sicily

Save to Pinterest!!

Albergo Diffuso List

Similar Posts

(PHOTOESSAY) Piazza Maggiore: The Center of Life in Bologna

(PHOTOESSAY) Piazza Maggiore: The Center of Life in Bologna

Located in the oldest part of the city, Piazza Maggiore is Bologna’s main square. It serves as the city’s virtual living room, mirroring the social fabric of the vibrant community surrounding it.

Italy in October: What To Know and Where To Go

Italy in October: What To Know and Where To Go

If you have a flexible schedule, Italy in October can be ideal. The weather is temperate and the hordes of summer tourists are (mostly) gone. 

Attems Wines: A Taste of Friuli Venezia Giulia

Attems Wines: A Taste of Friuli Venezia Giulia

Attems wines have a rich history in the Friuli Venezia Giulia wine region. We tasted six whites, each with a unique profile tied to the land.

Ojai Valley Inn & Spa: A luxury southern California getaway

Ojai Valley Inn & Spa: A luxury southern California getaway

Guest contributor Laura Kelly writes about her visit to the Ojai Valley Inn & Spa, a dreamy destination along many dimensions.

Family-friendly Dreams Riviera Cancun: Through the eyes of grandchildren

Family-friendly Dreams Riviera Cancun: Through the eyes of grandchildren

Guest contributors John and Sandra Nowlan recently visited the all-inclusive Dreams Riviera Cancun Resort & Spa in Cancun, Mexico.

Second Time Around: Destination vow renewals at all-inclusive resorts

If you are planning a destination vow renewal, an all-inclusive resort might offer the perfect setting.

Leave a Reply Cancel reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Notify me of followup comments via e-mail

Save my name, email, and website in this browser for the next time I comment.

Notify me of follow-up comments by email.

Notify me of new posts by email.

Bsness.com

Business plan esempio

HOTEL – ALBERGO

Contenuti dell'articolo

Esempio business plan hotel per un finanziamento

Abbiamo creato un esempio di business plan per tutte le principali attività: guarda la lista completa.

Un esempio di business plan per l’avviamento di un hotel da parte di due giovani imprenditori con la richiesta contestuale di un finanziamento bancario conforme alle nuove linee guida EBA 2021 .

Grazie al presente lavoro abbiamo anche ottenuto un contributo a fondo perduto da parte della provincia.

Il piano aziendale è stato interamente realizzato con il nostro software “Business plan hotel ” che potete scaricare dal nostro sito.

Per completare la documentazione richiesta dalla banca, sono stati creati anche due scenari alternativi per l’analisi degli eventuali rischi.

Con il software DSCR abbiamo calcolato gli indici di bancabilità e gli indicatori della crisi d’impresa.

Conosciamo bene il funzionamento di un albergo ma non avevamo mai fatto un business plan prima d’ora.

Seguendo le istruzioni del manuale è stato semplice e rapido  grazie anche all’esempio.

Grazie per tutti gli esempi che mettete a disposizione gratuitamente e che ci sono stati davvero utili. Per fare quello dell’hotel abbiamo acquistato anche il software e ne è valsa la pena!

Questo esempio è stato creato con il software specifico per fare da solo il business plan per aprire un Hotel : scaricalo e inizia subito ad utilizzarlo!

Software business plan hotel

DOWNLOAD BUSINESS PLAN HOTEL PDF GRATIS

Clicca sul logo a sinistra per scaricare l’esempio completo e aggiornato di business plan hotel in PDF oppure scarica il business plan hotel in excel per modificare le tabelle, grafici e bilanci.

Capitolo 1. Descrizione del progetto di avviamento dell’Hotel Fiera City

N.B. La descrizione sintetica deve essere il classico “Elevator Pitch” e cioè la presentazione del vostro progetto di hotel nel tempo di salire al piano in ascensore.

Il destinatario del documento formerà la propria opinione sulla vostra idea imprenditoriale sulla base della sintesi che è riportata di seguito e in base ad essa deciderà se andare avanti o meno con la lettura.

La descrizione del progetto del vostro albergo deve essere interessante, esauriente, chiara e sintetica e deve convincere chi legge a passare ai punti successivi.

Il progetto che abbiamo sviluppato e che descriveremo dettagliatamente, consiste nell’acquisto e ristrutturazione di un vecchio immobile, già adibito ad hotel ma ormai chiuso da quasi dieci anni.

Realizzeremo 10 camere doppie, una zona pranzo, una cucina attrezzata ed una piccola spa con un ampio idromassaggio, sauna, bagno turco, docce, spogliatoi e sala massaggi.

La posizione è centrale e avremo a disposizione un parcheggio per 10 auto da mettere a disposizione per i nostri ospiti.

I servizi offerti dall’Hotel Fiera City

Offriamo una soluzione completa per soggiorni di breve periodo corredata da un servizio semplice ma di qualità in ambiente tranquillo, pulito, familiare e cordiale.

L’Hotel a tre stelle è situato tra la zona Fiera ed il centro storico e quindi ottimo sia per chi dovrà visitare la fiera che per chi vorrà visitare il centro città.

I nostri ospiti avranno a disposizione anche la colazione ed il servizio di ristorazione per pranzo e cena oltre all’accesso alla spa, piccola ma completa ed accogliente.

Di seguito riportiamo i servizi accessori offerti con l’indicazione dei prezzi medi di vendita.

Più avanti esporremo nel dettaglio l’attività ricettiva.

servizi accessori hotel fiera city

• La clientela dell’albergo:

Identificare con precisione la clientela target, cercando di individuarne la dimensione, tipologia, localizzazione, appartenenza sociale ed economica e fascia di età.

Ci rivolgiamo a una clientela business di medio livello che predilige la posizione al lusso ma che richiede comunque una soluzione comoda e decorosa.

Il nostro target vuole un ambiente pulito e cordiale, e necessita del parcheggio ma anche dell’accesso alla fiera a piedi e in pochi minuti.

• Motivazione all’acquisto – perchè i clienti sceglieranno la nostra struttura ricettiva:

Cosa spingerà la clientela a scegliere i nostri servici ricettivi, quali esigenze cercheremo di soddisfare, quali sono i vantaggi per il cliente rivolgendosi al nostro hotel.

Differenze del nostro servizio rispetto a quello offerto dalla concorrenza che spingeranno il cliente a scegliere tra l’uno e l’altro.

Il cliente si rivolgerà al nostro hotel per la posizione assolutamente strategica e per il buon rapporto qualità/prezzo.

Offriamo infatti un prezzo intermedio tra quelli praticati dalla concorrenza e cioè dagli Hotel che si trovano nel raggio di un chilometro dalla Fiera.

La completezza dei servizi offerti dall’hotel, come ad esempio la colazione, il pranzo, la cena, la spa ed il parcheggio, saranno spesso determinanti nella scelta della nostra struttura rispetto a quella della concorrenza.

• L’organizzazione dell’attività per l’erogazione dei servizi di pernottamento e ristorazione:

Indicare brevemente come è organizzata la struttura turistica, quali fasi sono svolte internamente e quali esternamente, quali sono i ruoli ecc…

Il nostro è un Hotel a gestione familiare. I soci sono anche amministratori e percepiscono un compenso per la loro attività nell’Hotel.

I due soci/amministratori si occupano della ricezione della clientela alternandosi alla reception e si occupano anche della preparazione della colazione che è inclusa nel prezzo.

Si occupano inoltre delle prenotazioni, pubblicità e gestione fornitori.

Lo staff sarà inizialmente composto da una impiegata, una receptionist e un cuoco.

Dal secondo esercizio verrà assunto anche un aiuto cuoco.

L’impiegata si occuperà principalmente dell’amministrazione ma, quando necessario, anche della ricezione dei clienti.

Il cuoco e poi l’aiuto cuoco si occuperanno della preparazione di pranzo e cena, dei rapporti coi fornitori e della gestione della cucina.

La pulizia delle camere è svolta da una piccola impresa familiare di pulizie che fattura mensilmente in base al numero di camere pulite.

• Esperienze e qualifiche del personale impiegato nell’albergo:

Indicare chi sono le persone coinvolte nell’attività e quali sono le loro esperienze.

Le risorse umane direttamente coinvolte nel progetto, a parte i soci operativi, sono composte da una impiegata, una receptionist, un cuoco e, a partire dal secondo esercizio, un aiuto cuoco.

Tutte le figure assunte nell’hotel avranno un’esperienza lavorativa di almeno due anni.

Le risorse finaziare necessarie a realizzare il progetto

Indicare quali sono le risorse finanziarie ritenute necessarie per realizzare il progetto e come sono suddivise tra capitale proprio e risorse e capitale di terzi

Per avviare l’attività saranno necessari circa 730.000 € suddivisi in:

  • 40.000 € di capitale sociale;
  • 70.000 € di finanziamento soci;
  • un mutuo ipotecario per l’acquisto dell’albergo di 500.000 € da restituire in vent’anni;
  • un finanziamento chirografario di 160.000 € della durata di 6 anni per la ristrutturazione e l’arredo dell’hotel e la realizzazione della cucina e della spa.

Fabbisogno finanziario hotel fiera city

I risultati finanziari che ci attendiamo dalla gestione dell’albergo:

Considerato che già dal mese di aprile del primo esercizio, la società pagherà un compenso amministratore a Marta e Jack di 1.000 € ciascuno, prevediamo comunque di conseguire un utile dell’ordine di circa 25.000 euro.

A partire dal secondo esercizio i compensi per gli amministratori ammonteranno a 3.000 € complessivi e l’utile netto previsto sarà di circa 16.000 € a fronte di un fatturato di centomila euro.

Per gli esercizi successivi, l’utile netto sarà sempre intorno ai 20.000 euro annui.

Si prevede di poter pagare la rata del prestito (che ammonta ad € 1.151 mensili) senza alcun problema e senza intaccare l’equilibrio finanziario della società.

Analisi swot dell’Hotel Fiera City

Riportiamo a lato l’analisi SWOT dell’hotel nella quale abbiamo evidenziato i punti di forza e di debolezza di natura interna ed esterna.

Evidenziamo tra i punti di forza di natura interna la qualità del servizio e della struttura e le competenze della compagine sociale.

Quanto ai rischi di natura interna abbiamo invece individuato la difficoltà di reperire personale qualificato e gli elevati costi della struttura.

Le opportunità di natura esterna derivano dall’ampliamento dell’aeroporto mentre le minacce potranno derivare dall’incerto andamento dell’area fieristica.

Analisi-swot-hotel

Capitolo 2 – Il mercato al quale si rivolgerà l’Hotel

In questo capitolo va chiarito a quale mercato e quale tipologia di clientela intendiamo rivolgerci.

Se possibile cercare di analizzare se ci saranno reazioni all’entrata dell’hotel sul mercato turistico/ricettivo della zona.

Bisogna capire quali sono i bisogni non ancora soddisfatti dei potenziali clientela o come possono essere soddisfatti in modo migliore o diverso rispetto a quanto praticato dalla concorrenza.

Infine descrivere le caratteristiche del mercato dei potenziali clienti per dimensione e comportamento d’acquisto e cercare di identificarlo in modo quanto più possibile preciso.

L’hotel si rivolge soprattutto alla clientela in viaggio per la fiera che vede un calendario piuttosto fitto di iniziative.

Oltre a ciò osserviamo una costante crescita del turismo cittadino grazie alla crescita dell’aeroporto e delle tratte da e per la nostra città.

In particolare, la crescita è dovuta alle compagnie low-cost che fanno scalo in città, Ryanair su tutte.

2.1 Segmentazione del mercato di riferimento della struttura ricettiva

In questo paragrafo illustriamo come è composto il mercato di riferimento descrivendolo in base a criteri quali: la localizzazione, appartenenza sociale, la fascia d’età e modalità di prenotazione.

Nel corso dell’anno 2018, le strutture alberghiere hanno ospitato il 75,5% degli arrivi (96,8 milioni) e il 65,2% delle presenze (279,5 milioni) registrate sul mercato. 

Le presenze sono cresciute dell’1,6% negli alberghi e del 2,6% nelle attività complementari, dove è proseguito il fenomeno dell’emersione del sommerso, non rilevato dalle statistiche ufficiali.

Con riferimento al 2019, i dati Istat per il primo trimestre indicano un avvio dell’anno problematico, con un calo delle presenze complessive del 2%, dovuto a una contrazione degli arrivi dall’estero (-5%) non compensata dalla crescita delle presenze domestiche (+1%).

Questi andamenti sembrano coinvolgere sia il comparto alberghiero, in calo del 2,3%, che quello extralberghiero, in calo dello 0,8%.

Il nostro mercato di riferimento, come brevemente anticipato, è dato da imprenditori di fascia medio bassa e da turisti che, pur avendo buone disponibilità finanziarie intendono pagare un prezzo equo e concorrenziale per il servizio di pernottamento.

L’hotel è ben servito dai mezzi pubblici ed è dunque molto facile raggiungere in pochi minuti sia il centro che la fiera.

2.2 L’evoluzione del mercato turistico/ricettivo

Indicheremo ora quale sarà l’evoluzione prevista del mercato, anche in relazione all’apertura del nuovo hotel. Se disponibili, riportate anche studi di mercato effettuati da enti specializzati.

Descrivere anche il rischio di eventi esterni che potrebbero essere di origine legislativa, regolamentare, politica, sanitaria, ambientale, demografico ecc.

Ad esempio l’hotel potrebbe essere danneggiato o favorito da variazioni del traffico, ordinanze anti rumore, provvedimenti presi a tutela della salute pubblica, limitazioni alla circolazione o variazioni nei permessi concessi per l’occupazione del suolo pubblico.

Di seguito riportiamo informazioni tratte da www.federalberghi.it

L’andamento di lungo periodo dell’offerta ricettiva italiana è stato influenzato da un costante processo di ristrutturazione caratterizzato:

  • dalla progressiva riduzione del numero di strutture;
  • dall’aumento dei volumi in termini di camere e posti letto disponibili.

L’evoluzione dell’offerta alberghiera

A partire dagli anni ’80 sono scomparsi molti alberghi di piccole dimensioni.

La ristrutturazione di imprese minori verso un offerta dimensionalmente maggiore ha determinato un aumento della capacità media degli hotel, passata da 37,6 a 68,7 letti per struttura tra il 1980 e il 2018.

Alla graduale riqualificazione del sistema dell’offerta alberghiera verso strutture ricettive di dimensioni sempre maggiori, si è anche affiancato un percorso di riqualificazione.

Ció ha portato ad una progressiva riduzione nel numero degli alberghi di categoria inferiore e, al tempo stesso, ad un aumento degli hotel di categoria superiore.

Come cambia l’offerta

L’offerta turistico alberghiera, in questi ultimi vent’anni è cambiata in modo radicale.

Le strutture ricettive a 1 e 2 stelle, sono passate da circa il 50% di inizio anno 2000 al 25,2% del 2018.

Sono invece aumentati nettamente gli hotel a 3 stelle che, ad oggi, rappresentano circa il 55% dell’offerta complessiva e sono poi cresciute in modo esponenziale le strutture ricettive a 4 e 5 stelle che sfiorano il 20% del totale.

La maggior parte dell’offerta turistica continua ad essere localizzata nelle regioni del Nord, caratterizzate da una tradizionale vocazione allo sfruttamento dell’attività turistica, prime fra tutte l’Emilia-Romagna e poi il Trentino-Alto Adige e Veneto.

Se invece rapportiamo l’offerta alla dimensione territoriale delle singole regioni , vediamo in testa il Trentino-Alto Adige, seguito da Emilia-Romagna e poi Veneto e Liguria.

La tendenza degli ultimi vent’anni è quella di una redistribuzione dell’offerta lungo la penisola con una diminuzione percentuale delle regioni del Nord e un aumento di quelle del sud,  sia in termini di numero di strutture alberghiere che di numero di letti disponibili.

L’offerta turistica nel sud Italia

Tra il 2000 e il 2018, l’offerta turistica si è mostrata particolarmente dinamica in Puglia con un aumento di posti letto dell’89,4%.

Anche in Sicilia abbiamo avuto un sensibile aumento con un +58,4% nonché in Basilicata (+56,1%) e Calabria (+55,4%).

Il processo di incremento delle dimensioni medie, con una riduzione del numero delle strutture ricettive e un incremento delle loro dimensioni, è stato più intenso al Nord che al centro Sud.

La dimensione media degli esercizi alberghieri rimane comunque più elevata nelle regioni meridionali.

Anche la presenza di hotel di categoria superiore è più concentrata al sud che al nord.

Per la precisione spetta alla Sardegna il priimo posto nella classifica degli alberghi di categoria più elevata con alle spalle la Sicilia, la Campania e la Puglia.

Tale primato è giustificato dallo sviluppo più recente dell’offerta turistico-ricettiva al sud rispetto al nord.

caratteristiche offerta alberghiera in italia

2.3 La concorrenza delle altre strutture ricettive

Indicare quali sono i competitor e cioè gli altri hotel in concorrenza con il vostro.

Spiegare come si svolge la concorrenza e come reagiranno le altre strutture all’entrata del vostro albergo sul mercato.

Analizzare se esistono barriere all’ingresso e la loro tipologia (strategie di prezzo, saturazione dell’offerta), come si  pensa di superarle e anche se e  come si intende svilupparle una volta entrati sul mercato.

Individuate i vostri punti di forza rispetto ai concorrenti e quali sono i limiti presenti nell’offerta della concorrenza che pensate di utilizzare a vostro vantaggio per acquisire quote di mercato.

Analizzare poi quali sono le strutture concorrenti di maggior rilievo e quale quota di mercato occupano.

I principali concorrenti sono gli hotel a tre o quattro stelle che si trovano nel raggio di sei o sette chilometri dalla fiera e, dunque, a circa 10 minuti di macchina.

Le strutture ricettive in concorrenza sono circa 30.

Ci differenzieremo dalle altre strutture soprattutto per la presenza della Spa e per la buona qualità della cucina.

Inoltre cercheremo di offrire sempre un servizio di ottima qualità per ottenere buone valutazioni sui vari siti specializzati e massimizzare la fidelizzazione del cliente ed il passaparola.

Di seguito riportiamo una tabella che illustra la distribuzione dell’offerta alberghiera in funzione della categoria e l’andamento dall’anno 2000 al 2018.

analisi della concorrenza attività ricettive

Capitolo 3 – I servizi ricettivi e di ristorazione offerti dall’hotel

Descrivere i servizi offerti concentrandosi sulle caratteristiche che soddisfano le esigenze del mercato target.

Nella nostra struttura offriremo il servizio di pernottamento, prima colazione, pranzo e cena, accesso alla spa e parcheggio interno alla struttura.

Dopo una breve descrizione generale approfondire i seguenti punti:

3.1 Descrizione tecnica dei prodotti e servizi offerti nel locale

Dare una descrizione tecnica dei servizi offerti dalla struttura ricettiva e indicare quali esigenze dei potenziali clienti si vogliono soddisfare e in quale modo.

Uno dei punti di forza del nostro hotel è la silenziosità dell’area nella quale si trova e la presenza di una piccola spa molto accogliente e dotata di un ampio idromassaggio, sauna a sei posti, bagno turco quattro posti e una saletta per i massaggi.

La pulizia sarà impeccabile e, per questo, abbiamo affidato il compito ad una impresa ben conosciuta e di nostra fiducia e ci occuperemo personalmente del controllo.

Inoltre, cercheremo sempre di offrire una colazione varia, gustosa e di qualità ed un servizio di accoglienza familiare e cordiale fornendo anche tutte le informazioni possibili ai nostri ospiti per godere a pieno del soggiorno.

I clienti potranno usufruire, su prenotazione, del nostro ristorantino interno, sia per il pranzo che per la cena. Il ristorante potrà occasionalmente essere aperto anche ai clienti esterni.

Inoltre, gli ospiti avranno a disposizione, a pagamento, dieci posti auto interni alla struttura.

3.2 Le tempistiche di realizzazione del progetto e l’inizio dell’attività alberghiera

Indicazione dei tempi previsti per la realizzazione del progetto e l’erogazione dei servizi di pernottamento ed accessori.

Definiremo l’acquisto della struttura ricettiva all’inizio del mese di gennaio e abbiamo previsto la conclusione dell’intero progetto di ristrutturazione per fine aprile con inizio dell’attività ricettiva e di ristorazione per i primi giorni di maggio.

3.3 Servizi accessori

Indicare se è prevista la fornitura di servizi accessori al prodotto o servizio principale quali assistenza e consulenza post vendita, contratti di manutenzione, garanzia e relative estensioni, accordi con società di leasing e finanziarie.

I servizi accessori a quelli ricettivi forniti dal nostro Hotel sono:

  • la prima colazione, il pranzo e la cena;
  • l’accesso alla nostra spa interna;
  • il parcheggio ed il servizio di chiamata taxi e prenotazione per teatri, ristoranti e attività turistiche e ludiche e delle quali si occuperà personalmente la nostra impiegata.

Capitolo 4 – Il piano marketing dell’Hotel Fiera City

Il piano di marketing non va confuso con la campagna pubblicitaria o promozionale che ne è solamente un elemento.

Il piano di marketing rappresenta tutte le azioni complessivamente realizzare e attivate per raggiungere gli obiettivi di vendita ed è probabilmente la parte più importante del business plan per un hotel.

Deve risultare interessante, stimolante, chiara e convincente.

Non basta offrire un buon servizio ma bisogna posizionarlo e proporlo al mercato in maniera corretta ed efficace in modo da indurre il potenziale cliente all’acquisto.

La strategia di marketing di un albergo coinvolge la scelta delle tariffe e prezzi di vendita, la promozione e i canali e modalità di vendita.

La funzione principale di questo piano di marketing è quella di creare il volume d’affari preventivato e utilizzare i canali di vendita più efficaci riducendo al minimo i costi.

Attueremo una strategia di marketing mix, che consiste nella combinazione di azioni da seguire separatamente, in modo da poter creare o sviluppare la domanda per il nostro hotel.

Cercheremo di esercitare quattro tipi di azioni per vendere con successo i nostri servizi di pernottamento, svago e ristorazione:

  • Servizio, del quale abbiamo già detto nel punto precedente;
  • Distribuzione;
  • Promozione.

4.1 Le tariffe dei pernottamenti e i prezzi dei servizi accessori

Descrivere il procedimento adottato per stabilire tariffe e prezzi di vendita.

Il prezzo può essere stabilito in funzione della concorrenza o dei costi di produzione dei servizi o un mix delle due cose.

Ogni metodo ha le sue criticità:

  • se si fissano le tariffe sulla base dei prezzi di mercato, non necessariamente potranno coprire i costi variabili ed i costi fissi;
  • se si stabiliscono le tariffe sulla base dei costi di produzione dei servizi ricettivi, si rischia di vendere a tariffe minori di quelle che potrebbe accettare il mercato.

Le tariffe sono state fissate sulla base di quelle praticate dalla nostra concorrenza. 

Abbiamo studiato approfonditamente tutte le tariffe pubblicate sui principali siti di prenotazione verificando anche la percentuale di prenotazione ottenuta per ogni prezzo.

Sulla base delle tariffe fissate e dei volumi di pernottamento medi ottenuti anche dalla concorrenza abbiamo visto che riusciremo sicuramente a raggiungere il punto di pareggio.

Di seguito si riportano i prezzi del pernottamento singolo per ogni tipologia abitativa e per ogni tariffa prevista per ognuno dei cinque anni presi in esame:

riepilogo tariffe hotel fiera city

4.2 La promozione dell’hotel e i servizi offerti

In questo paragrafo vanno indicate le strategie adottate per la promozione dell’immagine e dei servizi offerti dalla struttura ricettiva.

Va indicato il budget previsto per ogni anno e i canali utilizzati: pubblicità su TV, radio, riviste, web, la creazione di un sito web, il mailing, la promozione del marchio, offerte speciali ecc

Il nostro Hotel sarà promosso su tutti i principali siti di prenotazione. Inoltre, porremo particolare attenzione alle recensioni dei nostri clienti rispondendo ad ognuna.

Tutti i clienti saranno oggetto di una comunicazione pubblicitaria periodica via mail offrendogli sconti in caso di prenotazione diretta. Inoltre, stiamo lavorando per stipulare convenzioni con singole aziende e tour operator, in particolare esteri.

La promozione avverrà anche tramite la nostra pagina facebook e il nostro sito web personale dove i clienti potranno trovare tutte le foto e le informazioni utili per scegliere la nostra struttura.

Il sito web sarà promosso col sistema pay per click tramite Google adwords e Bing.

4.3 Le politiche di vendita dei pernottamenti e servizi offerti dall’hotel

Descrivere accuratamente come si intendono vendere i servizi ricettivi, di ristorazione ed accessori.

La vendita dei servizi di pernottamento avverrà sia direttamente tramite il nostro sito web (promosso tramite Google Adwords e Bing) e tramite tour operatore e agenzie online.

L’impiegata avrà il compito di monitorare la pagina facebook ed i portali specializzati per rispondere a tutte le recensioni e prendere nota di eventuali critiche e recensioni negative per fare in modo di migliorare gli aspetti critici dell’attività.

Capitolo 5 – L’organizzazione dell’hotel, ruoli e mansioni

Descrivere brevemente come è organizzata la struttura ricettiva ed in particolare quali funzioni sono svolte internamente e quali esternamente.

Il nostro è un hotel di piccole dimensioni e l’organizzazione è relativamente semplice ma è comunque necessario che funzioni in maniera perfetta.

I due soci provvederanno ad individuare tutte le funzioni svolte nell’hotel e ad attribuire le specifiche mansioni e responsabilità ad ogni dipendente.

I soci/amministratori provvederanno anche a stabilire tutti i turni di lavoro e delle ferie e ad organizzare le sostituzioni qualora dovessero verificarsi assenze o picchi di lavoro.

5.1 Le politiche di vendita dei pernottamenti e dei servizi accessori erogati dall’hotel

Indicare tutte le figure che compongono l’organizzazione della struttura descrivendone le esperienze, il ruolo e le mansioni attribuite.

È importante trasmettere il messaggio, al destinatario del business plan, che le persone assunte hanno le competenze adeguate a ricoprire i ruoli e le mansioni assegnati all’interno dell’organizzazione.

Possibilmente riportare un organigramma dell’azienda .

L’organizzazione è formata dai due soci/amministratori che si occuperanno della supervisione del personale e dell’organizzazione dell’hotel oltre che dei rapporti con le banche, della gestione finanziaria e dei rapporti col commercialista.

L’impiegata si occuperà della tenuta della contabilità e della gestione delle prenotazioni.

I soci si occuperanno a turno della preparazione della colazione mentre, invece, del pranzo e della cena si occuperanno il cuoco e l’aiuto cuoco che si occuperanno anche dei rapporti coi fornitori di alimenti e bevande.

La pulizia delle camere e dell’hotel è esternalizzata ed affidata ad una piccola impresa familiare ben conosciuta e di fiducia.

organigramma hotel fiera city

5.2  Forma giuridica e struttura societaria

Descrivere la forma giuridica adottata ed eventuali evoluzioni future. Indicare la compagine societaria e le quote spettanti ad ognuno, la forma di amministrazione scelta ed il nome degli amministratori.

La società è una Società a responsabilità limitata detenuta ed amministrata dai due soci al 50%.

Il capitale sociale ammonta a 40.000 € e verrà versato per un quarto al momento della costituzione: € 20.000 entro il 30 giugno del primo esercizio e per i rimanenti 10.000 € entro fine gennaio del secondo esercizio.

5.3 Know how e tecnologie utilizzate

Illustrare eventuali tecnologie o particolari conoscenze utilizzate per l’erogazione e la produzione del servizio turistico-ricettivo

I soci vantano un’esperienza nel settore alberghiero e della ristorazione di circa 10 anni e sono entrambi diplomati alla scuola alberghiera di Rimini.

I servizi offerti saranno organizzati nei minimi dettagli grazie alle conoscenze ed esperienze maturate dai soci nel settore alberghiero sia in piccole che grandi realtà.

5.4 La produzione dei servizi ricettivi ed accessori

Indicare le modalità di produzione del servizio descrivendone tutte le fasi ed individuando quali sono svolte internamente e quali esternamente.

La struttura è a carattere familiare e punteremo su una accoglienza personalizzata e calorosa.

Il cliente dovrà sentirsi unico e trovarsi in un ambiente pulito ed avere a disposizione persone che cercheranno di risolvere nel migliore dei modi le sue esigenze ed i suoi problemi in maniera assolutamente personalizzata.

5.5 I mercati di approvvigionamento

Questo paragrafo è rilevante nel caso in cui i fornitori abbiamo un elevato potere contrattuale e vi sia la possibilità di rischi connessi alle forniture. Identificare i fornitori principali e quali sono i componenti principali dei servizi erogati e come e dove vengono approvvigionati;

I principali fornitori saranno:

  • l’impresa di pulizie, piccola ma con personale del posto e conosciuto che ci garantirà un lavoro bene fatto e la massima riservatezza, disponibilità e gentilezza in occasione dei contatti con la clientela;
  • il bar-pasticceria che ci fornirà ogni mattina pane e brioches per la colazione dei clienti;
  • vari fornitori locali per il pesce, la carne, frutta e verdura sempre fresca e di stagione.

5.6 La tutela dell’ambiente

Descrivere gli effetti positivi o negativi dell’attività sull’ambiente e le eventuali contromisure che si intende prendere per anticipare eventuali rischi ambientali.

L’hotel è ovviamente a norma per tutti gli impianti nonché gli scarichi e non avrà dunque alcun impatto particolare per l’ambiente.

L’albergo sarà organizzato per rispettare la raccolta differenziata ed il corretto smaltimento di tutti i rifiuti solidi e liquidi.

Capitolo 6 – Esempio business plan hotel: il piano economico e finanziario

Nei paragrafi successivi verranno riportate una serie di informazioni economiche e finanziarie importate direttamente dal Budget realizzato.

Le previsioni che abbiamo realizzato sono prudenziali e realistiche ma manterranno inevitabilmente un certo grado di incertezza.

Per questa ragione sono stati predisposti due scenari alternativi che verranno sinteticamente riportati nel presente documento di business plan.

Questa sezione è fondamentale perché verrà analizzata:

  • dai potenziali soci e investitori per capire quale sarà il rendimento del capitale investito che possono aspettarsi;
  • dalle banche, garanti e finanziatori per capire se l’hotel avrà la capacità di rimborsare i prestiti erogati.

6.1 Le previsioni di fatturato per l’Hotel Fiera City

Sulla base dei dati, informazioni, analisi e presupposti precedentemente illustrati, i ricavi dell’hotel calcolati nei cinque anni presi in esame sono quelli riportati nel grafico qui a lato.

Per il calcolo dei ricavi sono stati individuati tutti i servizi di pernottamento ed acessori forniti dall’albergo e poi sono stati definiti i prezzi, le tariffe ed i volumi di vendita sia dei singoli pernottamenti che dei servizi di ristorazione.

Moltiplicando analiticamente tutti i servizi venduti per i rispettivi prezzi e tariffe praticati, abbiamo ottenuto il fatturato analitico per ognuno dei servizi e per ogni mese.

Abbiamo poi ottenuto tutte le tabelle riepilogative intermedie e il fatturato complessivamente previsto.

Sulla base dei volumi di vendita di pernottamenti e servizi di ristorazione previsti e nei limiti della capacità produttiva dell’hotel, sono stati determinati anche i volumi di produzione al fine di poter calcolare i costi variabili dettagliati.

Al fine di calcolare correttamente il cash flow dell’albergo abbiamo anche tenuto conto della dilazone di pagamento media concessa dai fornitori che è pari a 30 giorni.

Fatturato hotel fiera city

6.2 Volumi di vendita previsti per i servizi accessori

Descrive sulla base di quali ipotesi sono stati determinati i volumi di vendita per ogni prodotto e per ogni mese/anno.

I volumi di vendita dei servizi accessori sono stati calcolati tramite le tabelle riportate di seguito, nelle quali abbiamo definito il numero complessivo delle notti vendute ed il numero di ospiti presenti nell’hotel mese per mese.

A seguire, sulla base di nostre statistiche storiche e anche di dati estratti da altre ricerche di mercato, abbiamo definito la percentuale di ospiti che usufruirà dei nostri servizi di ristorazione, della spa e del parcheggio.

In questo modo, se vedremo che i dati a consuntivo si discosteranno dalle percentuali previste, potremo aggiornare rapidamente le stime per i mesi e gli anni a venire.

6.2. 2 Le agevolazioni a fondo perduto per l’hotel

Indicare a quali forme di agevolazione l’azienda ha intenzione di accedere e quelle alle quali è già riuscita ad accedere.

Se si tratta di agevolazioni a fondo perduto in conto capitale, impianti o esercizio oppure se si tratta di contributi in conto interessi su finanziamenti ottenuti a tasso agevolato.

Se il contributo in conto interessi è erogato in unica o più soluzioni allora è possibile usare la sezione “Agevolazioni”.

Altrimenti si consiglia di inserire direttamente il tasso agevolato nella scheda di determinazione delle rate del mutuo.

La struttura ha partecipato all’assegnazione di un contributo a fondo perduto in conto esercizio erogato dal comune al fine di favorire il miglioramento dell’attività turistica.

Si tratta di un piccolo contributo di € 5.000 che verranno erogati nel mese di settembre a fronte del sostenimento di costi per almeno 10.000 € per lavoro dipendente e della presentazione del presente documento di business plan.

agevolazioni fondo perduto albergo

6.3 I costi fissi e variabili per l’avviamento e la gestione dell’hotel

A seguire si riporta la previsione dei costi totali da sostenere, suddivisi nelle varie categorie di spesa:

  • i costi variabili di produzione dei servizi;
  • costi variabili di vendita dei pernottamenti e commissioni di vendita;
  • le spese fisse di gestione.

6.3.1 I costi variabili per la produzione dei servizi ricettivi e di ristorazione

Si tratta dei costi diretti di produzione di ogni singolo servizio di pernottamento o di ristorazione e variano proporzionalmente al numero dei pernottamenti e servizi venduti.

Per ogni tipologia di unità abitativa abbiamo calcolato le matrie prime necessarie ed i tempi di lavorazione.

Abbiamo evidenziato, tra i costi variabili, i prodotti per il bagno come shampoo, bagno schiuma, cuffia per la doccia e spazzolino. Altri costi variabili che sosterremo sono:

  • le spese per la lavanderia esterna alla quale ci rivolgeremo;
  • le bevande e gli snack per il frigo bar inclusi nel prezzo per la suite e l’attico;
  • il costo diretto delle materie prime per la produzione di colazione, pranzo e cena.

costi variabili hotel fiera city

6.4 La stima degli investimenti per la realizzazione della struttura ricettiva

Illustrare gli investimenti materiali ed immateriali che si ritiene necessario effettuare per la realizzazione del progetto.

Nella tabella sotto riportata sono indicate anche le modalità di ammortamento e le quote di amm.to accantonate nei cinque anni.

Gli investimenti in beni materiali ed immateriali che si ritiene necessario effettuare consistono principalmente nell’acquisto della struttura, nella sua ristrutturazione, degli arredi per camere, cucina, spa e reception e delle relative attrezzature.

Nella tabella seguente è riportato il dettaglio degli investimenti da effettuare con indicazione della data di acquisizione, modalità e importo degli ammortamenti.

investimenti struttura ricettiva

6.4 Analisi del punto di pareggio dell’hotel

Secondo le nostre previsioni vi è un’alta probabilità di attuabilità del progetto con un raggiungimento del break even point già al primo esercizio di attività.

Come si evince dal confronto tra il fatturato di pareggio ed il livello dei ricavi negli scenari pessimistico ed ottimistico elaborati, anche nella peggiore delle ipotesi il punto di pareggio viene raggiunto al primo esercizio.

calcolo break even point hotel

6.5.2 Indici di bancabilità e DSCR

Il software business plan Hotel ci ha consentito di ottenere facilmente tutta la documentazione per la richiesta di un finanziamento conforme alle nuove linee guida EBA 2021.

Oltre al budget previsionale a 5 anni abbiamo realizzato il presente documento di business plan e i due scenari alternativi per l’analisi dei rischi.

Abbiamo infine calcolato, sempre in modo completamente automatico, gli indici di bancabilità e gli indicatori di crisi del CNDCEC.

calcolo DSCR e indici di bancabilità hotel

6.6 Bilancio CEE previsionale dell’hotel

Il bilancio previsionale è riportato in forma CEE ma nel Budget analitico allegato sono riportati anche i conti economici e gli stati patrimoniali riclassificati .

Il periodo preso in esame è di cinque anni e, vista la probabilità che si verifichino scostamenti rispetto a quanto realisticamente previsto sono stati costruiti anche due scenari alternativi: uno pessimistico ed uno ottimistico.

Riportiamo di seguito il conto economico e lo stato patrimoniale dell’albergo per il periodo 2020-2024 realizzati sulla base delle ipotesi fatte e dei dati indicati nel corso del presente lavoro.

stato patrimoniale albergo fiera city

Privacy Overview

Ora disponibili i moduli per i bandi Invitalia e il software DSCR per il calcolo degli indici di bancabilità! Ignora

Can you write my essay fast?

Our company has been among the leaders for a long time, therefore, it modernizes its services every day. This applies to all points of cooperation, but we pay special attention to the speed of writing an essay.

Of course, our specialists who have extensive experience can write the text quickly without losing quality. The minimum lead time is three hours. During this time, the author will find the necessary information, competently divide the text into several parts so that it is easy to read and removes unnecessary things. We do not accept those customers who ask to do the work in half an hour or an hour just because we care about our reputation and clients, so we want your essay to be the best. Without the necessary preparation time, specialists will not be able to achieve an excellent result, and the user will remain dissatisfied. For the longest time, we write scientific papers that require exploratory research. This type of work takes up to fourteen days.

We will consider any offers from customers and advise the ideal option, with the help of which we will competently organize the work and get the final result even better than we expected.

How will you prove that the drafts are original and unique?

business plan albergo diffuso

Customer Reviews

Allene W. Leflore

Finished Papers

Experts to Provide You Writing Essays Service.

You can assign your order to:

  • Basic writer. In this case, your paper will be completed by a standard author. It does not mean that your paper will be of poor quality. Before hiring each writer, we assess their writing skills, knowledge of the subjects, and referencing styles. Furthermore, no extra cost is required for hiring a basic writer.
  • Advanced writer. If you choose this option, your order will be assigned to a proficient writer with a high satisfaction rate.
  • TOP writer. If you want your order to be completed by one of the best writers from our essay writing service with superb feedback, choose this option.
  • Your preferred writer. You can indicate a specific writer's ID if you have already received a paper from him/her and are satisfied with it. Also, our clients choose this option when they have a series of assignments and want every copy to be completed in one style.

business plan albergo diffuso

Once I Hire a Writer to Write My Essay, Is It Possible for Me to Monitor Their Progress?

Absolutely! Make an order to write my essay for me, and we will get an experienced paper writer to take on your task. When you set a deadline, some people choose to simply wait until the task is complete, but others choose a more hands-on process, utilizing the encrypted chat to contact their writer and ask for a draft or a progress update. On some occasions, your writer will be in contact with you if a detail from your order needs to be clarified. Good communication and monitoring is the key to making sure your work is as you expected, so don't be afraid to use the chat when you get someone to write my essay!

Gustavo Almeida Correia

The first step in making your write my essay request is filling out a 10-minute order form. Submit the instructions, desired sources, and deadline. If you want us to mimic your writing style, feel free to send us your works. In case you need assistance, reach out to our 24/7 support team.

Accuracy and promptness are what you will get from our writers if you write with us. They will simply not ask you to pay but also retrieve the minute details of the entire draft and then only will ‘write an essay for me’. You can be in constant touch with us through the online customer chat on our essay writing website while we write for you.

Our Top Proficient Writers At Your Essays Service

  • Our Listings
  • Our Rentals
  • Testimonials
  • Tenant Portal

Customer Reviews

business plan albergo diffuso

Our team of writers is native English speakers from countries such as the US with higher education degrees and go through precise testing and trial period. When working with EssayService you can be sure that our professional writers will adhere to your requirements and overcome your expectations. Pay your hard-earned money only for educational writers.

Will You Write Me an Essay?

Students turn to us not only with the request, "Please, write my essay for me." From the moment we hear your call, homework is no longer an issue. You can count on our instant assistance with all essay writing stages. Just to let you know, our essay writers do all the work related to writing, starting with researching a topic and ending with formatting and editing the completed paper. We can help you choose the right topic, do in-depth research, choose the best up-to-date sources, and finally compose a brilliant piece to your instructions. Choose the formatting style for your paper (MLA, APA, Chicago/Turabian, or Harvard), and we will make all of your footnotes, running heads, and quotations shine.

Our professional essay writer can help you with any type of assignment, whether it is an essay, research paper, term paper, biography, dissertation, review, course work, or any other kind of writing. Besides, there is an option to get help with your homework assignments. We help complete tasks on Biology, Chemistry, Engineering, Geography, Maths, Physics, and other disciplines. Our authors produce all types of papers for all degree levels.

  • How it Works
  • Top Writers

The essay writers who will write an essay for me have been in this domain for years and know the consequences that you will face if the draft is found to have plagiarism. Thus, they take notes and then put the information in their own words for the draft. To be double sure about this entire thing, your final draft is being analyzed through anti-plagiarism software, Turnitin. If any sign of plagiarism is detected, immediately the changes will be made. You can get the Turnitin report from the writer on request along with the final deliverable.

business plan albergo diffuso

Finished Papers

IMAGES

  1. Modelli di business sostenibile nell’albergo diffuso

    business plan albergo diffuso

  2. Esempi di business plan di un albergo. pay someone to write an essay

    business plan albergo diffuso

  3. Albergo diffuso, normative e progetti

    business plan albergo diffuso

  4. (PDF) The Albergo Diffuso: an innovative model for tourism development

    business plan albergo diffuso

  5. ROSCIOLO

    business plan albergo diffuso

  6. Business Plan ALBERGO

    business plan albergo diffuso

COMMENTS

  1. How Alberghi Diffusi Turn Villages Into Hotels

    Kruja Albergo Diffuso, the first in Albania, opens in May 2023 within the confines of Kruja Castle, overlooking the city of Kruja, 22 miles from Tirana. The fortress, built in the fifth and sixth ...

  2. The Albergo Diffuso Model

    The catering model called "Albergo Diffuso" (AD), or "scattered hotel," has been engneered by Mr Giancarlo Dall'Ara and described by The Novel York Times as a way of bringing life go to historic towns and rugged hamlets by utilizing unused our for tourism. Which "simple but genial" model devised in Italy in the mid-90's get an award from the UNDP for its sustainability, yet despite the spread ...

  3. Building a business model for a new form of hospitality: the albergo

    The albergo diffuso (AD) is a response to this new requirement of tourist experience. The AD indeed is based on an accommodation solution with rooms distributed in various buildings across a village. The purpose of this study is to analyze the AD business model supporting the development of this emerging business opportunity in the ...

  4. Albergo diffuso: significato, vantaggi e prospettive

    Vogliamo facilitarti il lavoro e aiutarti a creare un business plan che ti porti al successo! Scarica ora Acconsento a ricevere comunicazioni di Lodgify e accetto la Politica sulla Privacy. Non vedi il modulo per scaricare il nostro business plan? Clicca qui. Cos'è l'Albergo Diffuso

  5. (PDF) The Albergo Diffuso business model and the creation of community

    This study focuses on the creation of community wellbeing through the application of the Albergo Diffuso business model. Albergo Diffuso (AD) is translatable as 'scattered hotel' and is 'a particular type of hotel conceived to provide to the guests the experience of living in a rural village or a historical centre of a small town' (UNDP-EBN, 2008: 3).

  6. The Albergo Diffuso Model

    The hospitality exemplar called "Albergo Diffuso" (AD), or "scattered hotel," has been engneered by Mr Giancarlo Dall'Ara and described by The New York Timing as a way of take lived front to historic towns and rural hamlets by utilizing unused rooms for tourism. This "simple aber genial" model devised in Italien in an mid-90's received an award from the UNDP for own sustainability, but though ...

  7. A Bit Home, A Bit Hotel: Discover the Albergo Diffuso Hospitality

    The 'Albergo Diffuso' is a concept of hospitality that was launched in Italy as an attempt to revive small, historic villages at risk of abandonment and historic buildings at risk of crumbling. A number of separate buildings make up an albergo diffuso, with a central unit corresponding to the reception within a 200-meter distance.

  8. Alberghi Diffusi Are The Most Sustainable Hotels In Italy

    Decades after the earthquake in Friuli, the albergo diffuso still feels like the new frontier of hospitality — one that is poised to expand in a post-Covid-19 world. Il Borgo dei Corsi is an ...

  9. The Albergo Diffuso Model

    The hospitality model called "Albergo Diffuso" (AD), or "scattered hotel," has been engneered by Mr Giancarlo Dall'Ara and described by The New York Times as a way of bringing life back to historic towns and rural hamlets by utilizing unused rooms for tourism. This "simple but genial" model devised in Italy in the mid-90's received an award from the UNDP for its sustainability, but despite the ...

  10. (PDF) The Albergo Diffuso Case Study

    The Albergo Diffuso Case Study. Raffaella Cecchetti. 2013. This paper contributes to analyses of sustainable tourism business with focus on an innovative and attractive form of sustainable tourism for both present and future generations. It is a made in Italy new model of sustainable development, which aims at the exploitation of local ...

  11. PDF The "Albergo Diffuso" business model

    The lesson presents the Albergo Diffuso (AD) topic as an example of virtuous co-evolution between firms and territories. The following slides explain the AD phenomenon, also through some successful cases of Italian AD. In support of these slides, a scientific article on the topic is provided. Through this lesson, the reader can acquire specific ...

  12. Albergo diffuso

    The albergo diffuso - "scattered hotel" - is a key project in the Foundation's strategy to revitalise and promote Corippo by choosing a concept combining culture, agriculture, tourism, gastronomy and social activities, with the aim of preserving and revitalising the village's architectural heritage and its rural setting. The project ...

  13. The Brand Value in a New Concept of Hotel: The Albergo Diffuso

    And phenomenon of Albergo Diffuso (AD) represents an important development in the competitiveness between destinations and concerns an way in what historical and cultural genetic is used. The concept of AD is a new and innovative signification from tourism which advances the sustainable future using aforementioned recovery of ancient towns and, included one same time, developes further ways in ...

  14. Rural tourism and Albergo Diffuso: A case study for sustaina

    Downloadable (with restrictions)! Worldwide organisations are increasingly aware of the sustainable development, and this has also affected this tourism industry. Albergo Diffuso (known in the international technical than a "scattered or diffused hotel") reported an interesting interpretation of sustainable "Made in Italy" tourism. This paper investigates the Albergo Diffuso as an ...

  15. Business Plan Albergo

    Modello Excel Gratuito Business Plan. Elaborati: tramite l'inserimento degli Input vengono elaborati una una serie di Report di dettaglio che andranno ad alimentare i Report Finali; Report: i prospetti finali sintetici della situazione Economica, Patrimoniale e Finanziari oltre ai principali Indicatori. Grafici.

  16. Albergo Diffuso in Italy: A Regional Guide

    HOTELS & RESORTS. By Irene S. Levine May 22, 2023. Travelers searching for an authentic experience in Italy will appreciate a stay at an albergo diffuso (also known as a scattered hotel or hotel diffuso). As opposed to the design of a conventional hotel, these alberghi diffusi (the plural) are spread out over a defined geographic area, where ...

  17. Il business plan per l'impresa alberghiera

    1. 1. 2. 1.Che cos'è e come si articola un Business Plan • Il Business Plan per l'impresa alberghiera è uno strumento fondamentale per programmare e controllare la gestione delle attività alberghiere volto ad esplicitare, esaminare e motivare in modo completo ed esaustivo le caratteristiche di un progetto imprenditoriale verificandone ...

  18. Esempio business plan hotel per un finanziamento EBA 2021

    Un esempio di business plan per l'avviamento di un hotel da parte di due giovani imprenditori con la richiesta contestuale di un finanziamento bancario conforme alle nuove linee guida EBA 2021. Grazie al presente lavoro abbiamo anche ottenuto un contributo a fondo perduto da parte della provincia. Il piano aziendale è stato interamente ...

  19. Business Plan Albergo Diffuso

    Her commitment to quality surprises both the students and fellow team members. Eveline never stops until you're 100% satisfied with the result. She believes essay writing to be her specialty. ID 4746278. Finished paper. Discuss the details of your assignment and rest while your chosen writer works on your order. 100% Success rate.

  20. Business Plan Albergo Diffuso

    Business Plan Albergo Diffuso: 928 Orders prepared. TutoriageRating. Max Price . Any. Package Plan. 1(888)814-4206 1(888)499-5521. 1753 . Finished Papers. Frequently Asked Questions. First, you have to sign up, and then follow a simple 10-minute order process. In case you have any trouble signing up or completing the order, reach out to our 24/ ...

  21. Business Plan Albergo Diffuso

    Business Plan Albergo Diffuso - 77 . Customer Reviews. 100% Success rate View Property. 1753 . Finished Papers. Nursing Management Psychology Healthcare +97. 377 . Customer Reviews. Research Paper. Business Plan Albergo Diffuso: BA/MA/MBA/PhD writers. A writer who is an expert in the respective field of study will be assigned ...

  22. Business Plan Albergo Diffuso

    Business Plan Albergo Diffuso - 1343 . Finished Papers. Jan 03, 2021. Order now Login. Level: College, High School, University, Undergraduate, Master's. 4.8 (3157 reviews) A standard essay helper is an expert we assign at no extra cost when your order is placed. Within minutes, after payment has been made, this type of writer takes on the job.

  23. Esempio Business Plan Albergo Diffuso

    I would like to thank... Level: College, High School, University, Master's, Undergraduate, PHD. I succeeded!! Visit the order page and download the assignment file. Nursing Management Business and Economics Economics +69. Place an order. 1 (888)814-4206 1 (888)499-5521.